ELEGIACO BRICOLAGE PER LUISO STURLA

di Sandro Sardella

Il mattino è per tutti.

La sera di alcuni.

Di pochi eccelsi

La luce dell’aurora…

      (Emily Dickinson)

 Alla Galleria  d’Arte La Colomba  di Lugano (sino al 18 marzo 2006) .. una intensa interessante mostra del pittore ligure-milanese Luiso Sturla.

Luiso Sturla del ’30 .. di Chiavari .. vive a Milano e anche a Chiavari .. (nel ’60 ha soggiornato a N.Y. .. amico del pittore Goldberg .. del poeta beat Gregory Corso .. ) .. Luiso Sturla è un signore distinto dallo sguardo liquido a volte un poco spaesato e meravigliato .. “nella vita dipingo .. non so fare altro .. “ .. in questi ultimi anni si sente osservato .. collezionato .. ma Lui si pone qualche perplessità .. Luiso Sturla è felice dell’incontro con giovani poeti .. (A. Pellegatta, M. B. Tolusso, ..) e con giovani artisti .. (A. Verdi, G. Orazio, ..) .. e, lo ripete del piacere che ne ha dalla loro stima ed affetto .. ..

Una lettera è una felicità Terrena,

Non concessa agli dei.

         (Emily Dickinson)

                         

Il nido dei ricordi (2004)  nell’atto di aprirsi  Ombra che va verso un sogno viola (2002)  dove volano i gabbani  Neve, acqua, fuoco (2005)  accolgono il cielo  Lettera dal mare (2002)  vertigine – vita  Memorie e solitudine (2003)  girano galleggiano sprofondano  Misteri sulla porta rossa (2002)  fragile e duro  Pensiero per la Signora Etna (2003-2005)  finestra nell’atto di a …  Luce e mistero (2005)  quindi dentro sorgono  Nel tempo (2005)  insetti foglie  Natura inquinata (2002-2003)  dalla foce alla sorgente  Lettera in un giorno sospeso (2005)  carta e sogni  Sueno de papel (2005) … Il viaggio (2002)  tra splendore e incandescenza ………………………………………….

campiture colori segni palpitano graffiati evocati slavati .. la sua pittura .. tenue esplosione dello spaesamento metropolitano .. velata di malinconia ed eleganza .. prende vita nei nostri occhi ..

visioni ossidate .. pagane .. stelle cadute tra gli asfalti .. grumi scalfitture faville di poesia nello scoppiamento urbano di Milano ..

.. La materia di cui sono fatti i pensieri è il seme dell’artista. Sogni che hanno origine dal pennello del pittore. E, poiché l’occhio è la sentinella del cervello, trasmetto le mie più intime percezioni tramite l’arte, la mia visione del mondo.   .. (Arshile Gorky)

quando la misura bestia è alta … quando i distruttori di pax bivaccano ovunque … dinanzi al dilagare della stupidità umana … .. cosa può significare scrivere qualche nota randagia o una poesia? o dipingere un quadro ??  .. fare un balletto??? .. comporre musica ????

.. di nuovo la fortuna di guardare, per un momento, il mondo con stupore. La morte è senza potere contro ciò che sta per germinare, crescere, espandersi.   (Edmond Jabès)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.