Elezioni: bloccate 11 liste su 26

Secondo i magistrati ci sarebbero irregolarità nella partecipazione di questi gruppi alla corsa alla Camera. Bocciate anche otto liste per il Senato

Delle 26 liste della circoscrizione Lombardia 1, pronte per la competizione alla Camera, ben 11 sono state bloccate dai giudici della Corte d’appello di Milano. Questo a causa di irregolarità nella raccolta delle firme. Dovrebbero quindi scomparire dalle schede elettorali i simboli di: Alternativa Sociale, LeAli, Autonomia e Alleanza lombarda, Per il Sud, Codacons, Terzo Polo, Sos Italia,  Movimento europeo diversamente abili, I Socialisti, Partito liberale italiano, Pensioni & Lavoro.

La Rosa nel Pugno, invece, è riuscita ad essere ammessa, nonostante alcune perplessità dimostrate dai magistrati. Alcune firme, infatti, erano stare raccolte su modili con il logo stampato in bianco e nero.

Le cose non sono andate meglio nemmeno per i concorrenti al Senato. Su 32 liste presentate, la Commissione elettorale regionale ne ha ricusate otto. Esclusi, quindi, Autonomia Lombarda, Federazione Centro Terzo Polo, Riformatori Liberali-Radicali per la Libertà, i Socialisti, il Movimento Europeo Diversamente Abili, SOS Italia, Codacons e LeAli.

Ovviamente non è detto che tutti questi gruppi accettino la sentenza, senza tentare qualche forma di ricorso. LeAli, infatti, ha già presentato ricorso alla Consulta, dichiarando come anticostituzionali alcuni aspetti della nuova legge elettorale. Per questo è stata richiesta la sospensione immediata delle elezioni del 9 e 10 aprile, e in subordine la riammissione della lista stessa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.