Fallisce colpo in ditta, un arresto

Zona industriale "assediata" dai Carabinieri durante la tarda serata di ieri: un pregiudicato finisce in manette

 

L’obiettivo
dei soliti noti di turno erano alcune ditte della zona industriale di Fagnano Olona, ma il pronto intervento dei
Carabinieri di Busto Arsizio ha sventato l’ennesimo raid a caccia di bottino facile.
L’allarme
è scattato alle 23 e 15 quando una guardia giurata in servizio
di vigilanza nella zona, lungo la via per Busto, ha
notato alcune ombre aggirarsi all’interno della recinzione delle
ditte.

Senza
esitazione l’agente ha composto il 112 attendendo nelle vicinanze
l’arrivo dei militari della Compagnia di Busto, che in rapida
successione, nell’arco di una manciata di minuti, sono giunti in
loco con ben 4 pattuglie. Il tempo di farsi spiegare la situazione
ed i Carabinieri hanno effettuato una accerchiato l’area, per altro molto vasta, bloccando un soggetto che,
sperando di trovare un varco, tentava di
scavalcare la recinzione per raggiungere la propria auto e
darsi alla fuga.

In
pochissimo tempo sono arrivate sul posto, convogliate dal perfetto
coordinamento delle centrali operative delle Compagnie del Varesotto,
ma anche della confinante Compagnia di Legnano, altre 9 pattuglie ed
alcune volanti della P.S. giunte in ausilio dal locale Commissariato
e dagli altri presidi di Polizia limitrofi: in pratica un esercito. In
perfetto stile militare, la zona è stata completamente circondata con tanto di chiusura della trafficata via per Busto in
entrambi i sensi di marcia al fine di garantire l’incolumità
dei cittadini.

Non
potendosi escludere la presenza di altri malviventi all’interno dei
numerosi capannoni, una squadra di circa una dozzina di Carabinieri
ha fatto irruzione in modo sistematico in tutti i capannoni,
constatando l’assenza di altri complici all’interno, ma
rinvenendo diverse tracce utili, ora al vaglio degli organi operativi. A seguito
del sopralluogo veniva accertato il furto di due
flessibili ed un trapano pneumatico ai danni di una ditta edile, poi
rinvenuti poco distante. Gli attrezzi sarebbero certamente serviti
per avere facilmente accesso ad altre ditte adiacenti, fra cui alcune
tessili e di revisione mezzi stradali, compresi quelli pesanti.

L’operazione
si è conclusa alle ore 03.30 circa con l’arresto di un
40enne pregiudicato della zona, e la conseguente riapertura del
traffico. Ora si attende che il Gip convalidi l’arresto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.