Fare affari all’estero si può: gli imprenditori lo raccontano in un video

Registrato il primo dei tre forum tematici organizzati da Univa sull'economia del territorio: imprenditori e istituzioni a confronto sull'internazionalizzazione

Se il buon giorno si vede dal mattino, sarà un’assemblea generale ancora più originale del solito quella che l’Unione industriali della provincia di Varese sta cominciando a preparare fin d’ora e che si svolgerà, come d’abitudine, all’inizio di giugno.
L’incontro di oggi, infatti, era il primo dei tre forum che l’Unione industriali ha organizzato e che diverranno altrettanti video; il tutto verrà proiettato durante l’assise generale.
Gli incontri, su tre temi diversi, metteranno a confronto di volta in volta imprenditori e rappresentanti delle istituzioni. Quella di oggi era la prima delle tre occasioni ed era dedicata a un argomento che è prerogativa di questa provincia: i processi di internazionalizzazione delle imprese.

E non poteva che essere questo il primo argomento da affrontare, in una provincia dove nel 2005 le esportazioni hanno concesso un saldo attivo in una nazione che vede l’export in netto disavanzo, e dove persino il tessile esporta per il doppio delle sue importazioni. Ma c’è ancora qualcosa che non va: ed è stato questo il principale argomento della mattina.

A confronto, per gli imprenditori: Giancarlo Besana, presidente della Monteferro spa di Monvalle che produce sistemi per ascensore; Paolo Cittadini presidente dell’Ilpea di Malgesso, azienda plastica che lavora per Whirlpool,  Bosch, Haier;  Gabriele Galante, amministratore delegato della I.M.F. di Luino che porgetta e costruisce macchine per fonderia, Paola Mazzucchelli legale rappresentante della Vema di Cardano al Campo che produce tessuti ricamati di alta qualità e ora cha come principale meracto l’asia. Tra gli imprenditori infine anche Alberto Ribolla, presidente di Univa, che con la sua Sices di Lonate Ceppino, azienda specializzata nelle apparecchiature e negli impianti per il settore del petrolchimico, è uno degli impronditori tra i più "mondiali" del varesotto.

Dalla parte delle istituzioni invece Raffaele Cattaneo, sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia, Angelo Belloli, presidente della Camera di Commercio di Varese, Fabio Bolognini, responsabile Marketing imprese di Banca Intesa, Gian Carlo Bertoni, responsabile promozione area e sviluppo di Simest: Marco Ferioli senior account manager business developement di Sace; Francesco Sereni, capo dipartimento promozione industriale di ICE.

A rendere vivo il dibattito e toglierlo dal rischio di un semplice  susseguirsi di opinioni ci ha pensato invece  la giornalista Sara Cristaldi, responsabile dell’inserto «mondo e mercati» del Sole 24 Ore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.