Ferrovie svizzere: i passeggeri aumentano e il bilancio scende

Le FFS chiudono il 2005 in rosso. Colpa del maltempo e dei costi di esercizio

Nonostante nel 2005 il bilancio di viaggiatori e merci delle FFS – la compagnia ferroviaria svizzera – sia stato positivo, lo stesso non si può dire per quello aziendale che ha chiuso con una perdita pari circa a 162,3 milioni di franchi.

I risultati positivi derivati dal traffico viaggiatori, dall’Infrastruttura e dagli Immobili non sono riusciti ad arginare gli effetti negativi derivanti dalla perdita nel traffico merci e dal risultato sfavorevole dei settori centrali, come gli accantonamenti della Cassa pensioni delle FFS e i costi provocati dal maltempo dell’agosto 2005 che ammontano a 50 milioni di franchi.

Durante lo scorso anno, l’elevato numero di viaggiatori che ha preso il treno, ha permesso di conseguire un ricavo di esercizio che ammonta a 132 milioni di franchi, quasi 60 milioni in meno rispetto al 2004. Questo comporta una contraddizione.

Infatti, nonostante l’utenza sia aumentata del 10%, l’adozione del nuovo orario Ferrovia 2000 nel dicembre 2004 e l’aumento dall’offerta hanno certo aumentato i ricavi, ma contemporaneamente sono aumentati in modo considerevole i costi di esercizio e di manutenzione.

Stesso discorso vale per il traffico merci. Le prestazioni FFS Cargo sono cresciute del 13%, ma il calo delle prestazioni nel traffico interno a carri completi e l’erosione dei prezzi hanno comportato un calo del fatturato.

Il punto più basso è stato, comunque raggiunto, con la mancanza di corrente del 22 giugno 2005 che ha apportato disguidi a più di 200 mila viaggiatori.

La qualità del servizio ha, inoltre, risentito del guasto all’impianto centrale di Zurigo nel mese di febbraio e dal maltempo di agosto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.