‘Fragile’, immagini e sensazioni dall’Argentina

Si concludono domani sera, giovedì 30 marzo, le prove aperte dello spettacolo alla Coopuf di via De Cristoforis

Ancora due serate in compagnia di ‘Fragile’, lo spettacolo organizzato dal Progetto zattera che si vuole proporre come «lo studio di un mondo moderno che perde la bussola del suo viaggio fra le scatole vuote di una pattumiera». Un evento di denuncia che si inserisce all’interno del Teatro sin Fronteras, il teatro senza frontiere nato dall’incontro tra una compagnia teatrale varesina e due artisti argentini in viaggio, con l’obiettivo di riflettere sul mondo che ci circonda.

Il lavoro, ancora in corso, ha aperto al pubblico le porte delle proprie prove domenica 26, per tutte le sere, al Salone Coopuf di via De Cristoforis; fino a domani, giovedì 30 marzo, sarà possibile lasciarsi coinvolgere dalle immagini e sensazioni ricreate dagli attori di ‘Fragile’. Appuntamento alle ore 21 – i posti sono limitati e la prenotazione obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni:
Tel. 338/7547484 – 349/3281029
e-mail: zatterateatro@libero.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.