Giro di vite della polizia sui call center

Vasta operazione su tutto il territorio della provincia. Sequestrati oltre 2000 cd denunciate sette persone

Cd rom contraffatti, call center che non applicavano i controlli richiesti dalla normativa antiterrorismo, violazioni delle norme sul  diritto d’autore, internet point che convivevano con macellerie islamiche. Questo è quanto hanno riscontrato gli uomini della polizia di Varese nella vasta operazione di prevenzione condotta su tutto il territorio della provincia in collaborazione con i commissariati di Busto Arsizio, Gallarate e  Luino.
Gli agenti hanno controllato 26 tra call center e internet point, su un totale dei 100 censiti in provincia. Sono state identificate 86 persone, di cui 7 denunciate, 4  per inosservanza della legge Bossi Fini e tre per violazione delle norme sul diritto di autore e ricettazione, tra questi anche un italiano per favoreggiamento, in quanto ospitava in casa immigrati senza permesso di soggiorno.  Sono state avviate sedici procedure di espulsione, un arresto e sono state comminate 22 contravvenzioni. Sequestrati 2500 cd rom contraffatti, che riproducevano film e compilation musicali di successo, per un valore sul mercato di 10 mila euro. Il materiale veniva venduto negli internet point, insieme ad altri prodotti non autorizzati come frutta, spezie e verdure e in un caso, a  Sesto Calende,  anche carne.
«C’è stata una collaborazione con tutti i commissariati del territorio – ha detto Salvatore Petricella, dirigente della polizia amministrativa -. A Varese non è stato chiuso nessun esercizio. E’ stata un’attività a largo raggio e comunque soggetta anche ai controlli anche di Asl e Comuni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.