Gli immigrati? Ottimisti e risparmiatori

Ad affermarlo una recente indagine del Censis su un campione di 800 persone

Sono ottimisti, audaci e risparmiatori, più degli italiani. Gli immigrati residenti nel nostro Paese hanno tutte le carte in regola per affrontare brillantemente le sfide del futuro. Una conclusione che arriva da una recente indagine condotta dal Censis e relativa ai mesi di novembre e dicembre 2005.

La maggior parte degli intervistati – su un campione di 800 immigrati – valuta con ottimismo il proprio futuro in Italia: per il 69,5 per cento i redditi aumenteranno, per il 61,3 per cento i consumi cresceranno, per il 42,6 per cento saliranno i risparmi. Dallo studio emerge anche come questa pozione di popolazione – circa 2 milioni e mezzo di immigrati soggiornanti e oltre 2 milioni di residenti – sia previdente riguardo al futuro: se infatti il 47 per cento del budget familiare è destinato alle spese di vitto e alloggio, il 24 per cento alle altre spese correnti (vestiario, trasporti, spese scolastiche) e il 14 per cento alle rimesse ai Paesi d’origine esiste anche una parte consistente – il 15 per cento – che viene accuratamente risparmiato.

E ancora: vive in una casa o in una camera in affitto la grande maggioranza degli immigrati (72,1 per cento), mentre l’11,8 per cento è proprietario di una abitazione: l’11,2 per cento ha sottoscritto un mutuo per l’acquisto di un immobile e una ulteriore quota del 17,5 per cento ha intenzione di sottoscriverlo in futuro.
Per quanto riguarda la propensione all’indebitamento, dall’indagine risulta che il 42 per cento degli intervistati ha già fatto ricorso in passato ad un prestito sotto forme diverse, dalla richiesta di denaro contante al pagamento dilazionato nel tempo, fino ad acquisti finanziati tramite contratti di credito al consumo; in particolare la percentuale di stranieri che ha già utilizzato tale forma di finanziamento è pari al 23 per cento (a fronte del 35 per cento delle famiglie italiane) e un’ulteriore quota del 46 per cento vorrebbe utilizzarlo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.