Gran Fondo del Lago Maggiore, aperte le iscrizioni

La gara ha come testimonial il professionista Daniele Nardello e si svolgerà domenica 4 giugno

L’inizio della stagione dedicata al grande ciclismo ha risvegliato l’interesse e la voglia di pedalare di tutti gli appassionati. Anche a loro sarà dedicata la quarta Gran Fondo Lago Maggiore, gara sulla lunga distanza che quest’anno promette un’edizione di ottimo livello. L’appuntamento è ancora lontano, domenica 4 giugno 2006, ma è già possibile iscriversi alla manifestazione. Due i modi possibili: o compilando l’apposito modulo elettronico dal sito ufficiale, oppure inviando un fax allo 0332/531703. Le iscrizioni resteranno aperte sino al 22 maggio con i prezzi standard (20 euro, o 30 franchi svizzeri); dopo quel termine sarà possibile partecipare alla gara con un sovrapprezzo (30 euro, 45 Frs).

La gara è inserita nel decimo campionato italiano Gran Fondo e Medio Fondo dell’Udace e vanta un testimonial d’eccezione come Daniele Nardello (la terza edizione fu invece "griffata" da Chiappucci). Il ciclista professionista di Arcisate, che anche in questa stagione è in forza alla tedesca T-Mobile, parteciperà alla Gran Fondo pedalando lungo il percorso insieme agli iscritti che gareggeranno per la vittoria finale.
La competizione sportiva sarà organizzata grazie al patrocinio della Provincia di Varese e dei comuni di Luino e Germignaga (sedi rispettivamente di partenza e arrivo) con la collaborazione delle Pro Loco e si snoderà attraverso un percorso che metterà in risalto le bellezze del luogo.
Il tracciato, infatti, coprirà una parte consistente del territorio della Provincia di Varese, e farà da traino e veicolo di promozione turistica per le zone attraversate dalla gara ciclistica.

Nel percorso del Medio Fondo, lungo di 118 Km, gli atleti affronteranno un dislivello di circa 1.000 metri che comprende le salite della Grantola, dell’Alpe Tedesco (da Ganna), dell’Ardena e della Mesenzana-Brissago.
Nella Gran Fondo di 155 Km invece, il dislivello da superare sarà di circa 1.700 metri. Alle scalate della "media" si sommeranno infatti quella impegnativa del Sette Termini. Il tracciato, rispetto all’edizione passata sarà più pedalabile ed eviterà le faticose rampe di S. Michele, che erano state una vera fonte di preoccupazione di molti concorrenti.
A gestire l’organizzazione saranno gli uomini della Società Ciclistica Ballardin di Ponte Tresa, del presidente Luciano Ballardin.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.