I diesse: «Alfieri non l’abbiamo silurato noi»

La segreteria della Quercia risponde alle dimissioni dell'ex candidato sindaco del centrosinistra

L’uscita di scena anticipata di Alessandro Alfieri della Margherita non ha riaperto solo i giochi al’interno del centrosinistra per la candidatura a sindaco di Varese, ma ha scatenato anche la caccia al responsabile dell’abbandono dell’ex candidato. Dopo le accuse mosse  dal segretario cittadino della Margherita, Roberto Molinari, arriva la secca replica dei Democratici di sinistra.
«Prendiamo atto che la Margherita cittadina ha deciso unilateralmente di ritirare la candidatura di Alessandro Alfieri a sindaco di Varese. La scelta probabilmente deriva dai giudizi, non espressi da noi, che hanno definito Alfieri come un candidato non in grado di accendere la speranza di vincere a Varese» recita un comunicato di viale Monterosa.
(foto sopra: Alessandro Alfieri)

Che cosa accadrà adesso? Secondo quanto recita il comunicato della segereteria diessina, è ipotizzabile una bella tabula rasa, ricominciando tutto da capo con la proposta di un candidato di bandiera. «Abbiamo sempre voluto un confronto serio su un progetto di allargamento dell’Unione per presentare una proposta convincente. I Diesse di Varese ritengono che si possa ragionare tutti assieme per una candidatura che abbia il consenso ampio necessario, anche valutando progetti oltre il circolo ristretto del calcolo miope di ogni singolo partito. I Diesse auspicano un incontro a tempi brevi del coordinamento cittadino e contatteranno a tal fine tutti i componenti della coalizione. Noi siamo una forza leale che mantiene gli impegni ad ogni livello, con la volontà di valorizzare tutte le energie disponibili ad una sfida difficile che richiede spesso anche coerenza e disinteresse personale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.