I lavoratori del Comune confemano lo sciopero

Venerdì 31 marzo, dalle 10.30 alle 13, astensione dal lavoro con presidio davanti al municipio

L’assemblea dei lavoratrici e delle lavoratrici del Comune di Gallarate, tenutasi oggi, mercoledì 29 marzo, ha approvato all’unanimità il seguente pacchetto di iniziative e mobilitazioni a sostegno della piattaforma contrattuale: confermato lo sciopero di venerdì 31 marzo, dalle ore 10.30 alle ore 13, con presidio davanti al municipio; blocco degli straordinari; sciopero bianco continuato, con rifiuto di svolgere qualunque mansione aggiuntiva.

In questa situazione e fino alla stipulazione del contratto decentrato, i dipendenti comunali, non percependo alcun premio incentivante, non garantiranno il raggiungimento degli obiettivi fissati dall’amministrazione e si limiteranno a svolgere esclusivamente le mansioni obbligatorie, fissate dal contratto nazionale.

«Resta inteso – spiegano le Rsu del Comune -, che le iniziative verranno immediatamente sospese, qualora l’amministrazione decidesse di sottoscrivere (anche domani) il contratto decentrato, accettando le condizioni fissate dalle RSU nel tentativo di conciliazione svoltosi in Prefettura».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.