I soci del Centro studi “Peregalli” in assemblea

Appuntamento sabato al Museo Bodini. Nel corso della riunione saranno presentati il sito internet e un progetto finanziato dai Lions di Luino

Si terrà sabato 18 marzo, nella prestigiosa cornice del Civico Museo Floriano Bodini di Gemonio, l’assemblea degli associati al Centro studi e documentazione per la Valcuvia e l’Alto Varesotto, intitolato a Giancarlo Peregalli, lo storico di Cantevria scomparso nel gennaio del 2002 a soli 52 anni.

Nell’occasione il presidente del Centro, l’architetto gemoniese Gianni Pozzi, terrà la relazione morale e programmatica che sarà seguita da quella economica.
Al termine dell’assemblea sarà poi possibile assistere alla presentazione del nuovo sito internet dell’associazione (foto), realizzato da Francesco Gamberoni, che sarà messo on-line proprio a partire da sabato. In seguito sarà mostrato il progetto di digitalizzazione delle visite pastorali del Vescovo di Como alla Valcuvia dal XVII al XIX secolo. Il lavoro è stato completato di recente grazie a un contributo del Lions Club di Luino). Relatore sarà la dottoressa Stefania Peregalli, figlia dello studioso scomparso e continuatrice a sua volta dell’opera del padre.

Le presentazioni sono aperte al pubblico; l’assemblea inizierà alle ore 10, in seconda convocazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.