Il Consiglio comunale tira la cinghia

Nell'ultima seduta approvata la riduzione del 10% delle indennità di carica per gli amministratori comunali

Gli amministratori tradatesi tirano la cinghia, adeguandosi ai tagli imposti dalla Legge finanziaria 2006 anche alle indennità di carica per gli amministratori pubblici. Nel corso dell’ultima seduta è stata approvata la riduzione del dieci per cento dei gettoni di presenza per i consiglieri comunali, ma anche per le indennità dei componenti di tutte le Commissioni consiliari.

"E’ doveroso sottolineare che ciò non era mai accaduto in nessuno dei Governi precedenti e che è una vittoria politica della Lega che è da sempre favorevole alla riduzione dei costi della politica – commenta il presidente del Consiglio comunale Fabio Tonazzo – Questa è una scelta politica precisa adottata anche a Tradate: sono ormai quasi 10 anni che non avvengono incrementi delle indennità degli amministatori tradatesi. Inoltre l’oculata gestione economica operata dall’Amministrazione ed il raggiungimento degli obiettivi economici (ad oggi il Comune è definito "virtuoso", ovvero ha rispettato i limiti di contenimento della spesa) avrebbero permesso più volte l’innalzamento fino al 30 per cento delle indennità".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.