Il prefetto celebra le ceramiche lavenesi

Affidato ad un ricordo dell'infanzia e alle tazzine Ginori della mamma il tributo alla città di Roberto Aragno in visita

Il prefetto di Varese Roberto Aragno ha fatto tappa, ieri pomeriggio, nella sede comunale di Laveno Mombello, ennesima tappa del tour tra i comuni della provincia iniziato più di un mese fa con l’obiettivo di conoscere meglio le realtà locali e i problemi dei comuni. Il prefetto Aragno, dunque, è stato accompagnato per le sale della bella Villa Frua dal sindaco Ercole Ielmini che ha decantato le lodi del palazzo, le bellezze di Laveno, la tradizione ceramista e la vocazione turistica.

Proprio sulle ceramiche arriva il tributo che non ti aspetti in riferimento ad uno dei marchi più prestigiosi tra quelli che lavoravano a Laveno :«Quando ero piccolo mia madre custodiva gelosamente un servizio di tazzine come una cosa preziosa – ha detto Aragno nel breve discorso in consiglio comunale – quando le chiesi il perchè lei mi disse che erano di Richard Ginori, allora ero troppo piccolo per capire ma ora so di cosa si tratta». Il sindaco Ielmini, dunque, ha fatto dono al sindaco un libro sulla storia delle ceramiche lavenesi e ha illustrato al prefetto la storia di questa attività, il 150° anniversario di questa tradizione e le iniziative collegate. 

Il turismo e la riconversione industriale sono stati gli altri temi portati alla luce dal sindaco. Aragno  è rimasto particolarmente stupito dalla bellezza di Villa Frua, il bel palazzo restaurato da qualche anno e sede comunale è stato oggetto di molti complimenti da parte del prefetto. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.