Il restauro: conservate la struttura e le decorazioni

Nuovi interventi solo dove strettamente necessari. I lavori seguiti direttamente dall’Ufficio Tecnico Comunale sotto l’egida della Sovrintendenza

 Piccola perla nel centro cittadino, in via Palestro 5, il Teatro del Popolo rinasce attraverso un restauro conservativo seguito direttamente dall’Ufficio Tecnico del Comune di Gallarate. Ha a disposizione 220 posti a sedere, suddivisi nella platea e in due loggiati al primo piano, ciascuno di 19 posti.

Il restauro è andato in maniera principale a recuperare, sistemare e rinforzare le strutture esistenti, creandone di nuove solo dove essenziali alle rinnovate esigenze legate all’utilizzo della struttura stessa. Sono stati per esempio creati i camerini dove prima erano gli spogliatoi della Pugilistica ed è stata rifatta la soletta del palco per poter disporre dell’altezza utile, si è rifatta completamente la pavimentazione.

Gli stucchi erano presenti solo in alcuni punti: in altri, principalmente sulla volta, erano completamente rotti o danneggiati e si è dunque provveduto a creare dei calchi così da poter procedere a un loro rifacimento e alla loro riproposizione dove mancanti. La volta è stata conservata e ripristinata come era all’origine, in rete e gesso. La struttura è stata ridipinta in un colore diverso da quello che aveva al momento dell’intervento: la tonalità è stata desunta da indagini materiche, tenendo presente le richieste avanzate dalla Sovrintendenza, anche per quanto riguarda il recupero dell’intonaco esistente della facciata.

Tra gli obblighi dettati dalla Sovrintendenza, anche il mantenimento della scala e della ringhiera originali, alle quali è stato affiancato un corpo ascensore. Per quanto riguarda la copertura, sono state ristrutturate le capriate esistenti mentre è stato rifatto il manto di copertura. Ripresi e restaurati anche i serramenti esterni, che non sono stati cambiati, nel rispetto di quelli esistenti a inizio secolo. Il costo dei lavori è stato di oltre un milione e mezzo di euro. Ora il Teatro del Popolo sarà gestito dalla Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus, che vede tra i suoi soci fondatori – e principale fautore e sostenitore – il Comune di Gallarate.

Il palcoscenico, profondo e molto grande, è in grado di permettere lo sviluppo anche di prove di scena e d’orchestra, e la struttura che ben si presta a spettacoli per i bambini, a opere liriche che non necessitano del golfo mistico, a spettacoli di cabaret e mostre fotografiche. Inoltre al Teatro del Popolo avrà sede la scuola di teatro della Fondazione Culturale e potranno trovare “casa” alcune associazioni culturali cittadine.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.