Il territorio di Como analizzato dagli esteri

Incontro sabato 11 marzo a Villa Gallia per parlare dello stato di salute del territorio lariano. Le analisi dell'Università dell'Insubria

Sabato 11 Marzo 2006  a Como presso Villa Gallia (via Borgovico 148) si tiene una “Giornata di Studio sullo stato dell’ambiente nel settore lariano” organizzata della Commissione Ambiente e Territorio del Distretto Rotaract 2040 di Como in collaborazione con la Facoltà di Scienze di Como dell’Università degli Studi dell’Insubria.

L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini con lo scopo di sensibilizzare i partecipanti intorno allo “stato di salute” dell’ambiente che ci circonda, con particolare attenzione alle sempre più frequenti catastrofi naturali (tsunami, terremoti, uragani, dissesti idrogeologici), e a quanto possa incidere l’attività umana, e il nostro vivere quotidiano, sul loro verificarsi.

PROGRAMMA

Sabato 11 marzo 2006
ore 15.00, Villa Gallia – Como
15.00 – 15.30 Saluto delle Autorità: Assessore all’Università Dott.ssa Anna Veronelli, Preside delle Facoltà di Scienze Prof. Aldo Gamba.

15.30 – 16.00    "La gestione del bosco e l’erosione del suolo: indagini nel territorio lariano"
    Prof. Donato Chiatante, Università degli Studi dell’Insubria

16.00 – 16.30       " Dissesto idrogeologico in Italia : natura maligna o incoscienza dell’uomo?"            
Ing. Vittoria Riboni, Politecnico di Milano

16.30 – 17.00 Coffe Break   

17.00 – 17.30        "Il rischio sismico in Lombardia”
Prof. Alessandro M. Michetti, Università degli Studi dell’Insubria

17.30 – 18.00        " Storia geologica del Lario : insegnamenti per la gestione del territorio"
Prof. Luigina Vezzoli, Università degli Studi dell’Insubria

18.00 – 19.00       Tavola Rotonda finale e dibattito
 Moderatore Prof. Alessandro M. Michetti   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.