Il turismo varesino riparte dai privati

Presentato nella sede di Confesercenti il nuovo Consorzio turistico Regio Insubrica

Sono nove, per lo più ristoratori e albergatori, i soci fondatori del neonato “Consorzio turistico Regio insubrica” presentato ieri mattina nella sede varesina di Confesercenti. Una cordata di imprenditori varesini, giovani e dinamici ma soprattutto decisi a dare una scossa positiva al mondo del turismo nella provincia di Varese.

Ettore Albini dell’hotel Villa Belvedere di Orino, Mauro D’Errico del bar Milano di Laveno e Cesare Lorenzini del Ristorante Bologna di Varese sono solo alcuni dei componenti della squadra pronti ad attivarsi per organizzare proposte, iniziative e manifestazioni. «L’idea di fondo è quella di promuovere ma soprattutto commercializzare i prodotti di queste zone – ha spiegato Albini, presidente del consorzio –. Per farlo vogliamo puntare sull’identità e la vocazione turistica tipica della terra dei laghi che è ricchissima di potenzialità e di professionisti del mestiere».

Il primo passo sarà la creazione di un marchio e di un sito internet per gli operatori e i clienti ma si parla già anche di fiere, pacchetti turistici, offerte e borse del turismo. «Le iniziative che possono essere organizzate sono moltissime – ha aggiunto Albini – per il momento abbiamo in calendario un importante evento per i celiaci. Leone Coppola titolare della pizzeria Caretera di Gavirate organizzerà una manifestazione a base di pizza con una speciale ricetta che può essere tollerata anche da chi è allergico al glutine».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.