Il Varese vince e allunga in classifica

I biancorossi battono 3-0 l'Orbassano, mentre la diretta inseguitrice USO Calcio perde pesantemente a Saluzzo. Voghera-Solbiatese 2-0

Varese sempre più solo. E’ questo il verdetto emesso dalla nona giornata di ritorno, che ha visto i biancorossi vincere 3-0 in casa con l’Orbassano e l’USO Calcio cadere malamente in quel di Saluzzo. Il Varese 1910 ha ora otto lunghezze di vantaggio sui bergamaschi, fermi a quota 50.

 
Questa prima domenica di marzo è stata dunque una giornata estremamente positiva, nonostante i primi segnali facessero presupporre tutt’altro. La squadra di mister Mangia è infatti scesa in campo molle e titubante, e già al 3’ rischiava di andare sotto dopo un errato disimpegno difensivo. Una carambola sulla testa di un difensore biancorosso metteva infatti Santoro, centravanti dell’Orbassano, a tu per tu con Dei Forti costretto all’uscita disperata. La punta lasciava partire un delizioso pallonetto, che solo un grande scatto con scivolata finale da parte di Dionisi ha impedito di trasformarsi in gol. Che l’inerzia della partita fosse nelle mani dei piemontesi veniva confermato anche al 13’, quando il sempre pericoloso Santoro girava di testa una punizione  proveniente dalla destra, mandando la palla fuori di poco. Il Varese è in difficoltà, non riesce a prendere controllo del centrocampo ed è costretto ad affidarsi ai lanci lunghi, resi velleitari dal forte vento che imperversa sul terreno di gioco. Tuttavia alla prima vera azione costruita palla a terra, al 17’, i biancorossi si rendono pericolosi con Corallo. E’ la stessa punta ad avviare la manovra, aprendo sulla destra per Pisano che crossa a favore di Sehic. Grazie ad un rimpallo favorevole lo sloveno riesce a servire Corallo che, disturbato da un difensore, non riesce a calciare in modo pulito ed il portiere ospite riesce a respingere. Passano due minuti e questa volta il Cobra si vede arrivare un pallone invitante dalla sinistra, ma sulla conclusione in area il difensore centrale dell’Orbassano si immola in scivolata. Le due occasioni per parte movimentano una partita fin qui non molto bella, condizionata dal forte vento. Protagonista del primo tempo è più che altro il gioco duro, che per poco non provoca una rissa tra Bortolotto – il centrocampista varesino più vispo e volenteroso –  e Franceschini. Un fallo di quest’ultimo provoca la reazione dell’ala biancorossa: volano calcetti e pure una manata, ma l’arbitro sorvola e non estrare neppure un cartellino. Intanto il Varese sale di tono ed in chiusura di tempo colleziona altre due buone occasioni con Sehic – tiro fiacco su bel servizio di Lepore –  e lo stesso Bortolotto, che spara alto da buona posizione.

La crescita del finale di primo tempo prende forma nei primi minuti della ripresa, quando la squadra di casa entra in campo a testa bassa e stende gli avversari nel giro di cinque minuti. Al 3’ il neo entrato Bilardo scambia con Bortolotto che gli serve un crosso millimetrico dalla destra: bel sinistro al volo della punta che va in infilarsi nell’angolo lontano. Due minuti dopo è invece la volta di Lepore, che controlla un gran cross di Pisano dopo un buco clamoroso buco del terzino ospite, che salta a vuoto di testa. Il fantasista classe ’85 effettua un preciso stop a seguire e trafigge l’incolpevole Galetti. Il Varese mette così a segno un uno-due micidiale che spezza le gambe all’Orbassano, incapace di reagire. Al 7’ i biancorossi potrebbero segnare ancora, ma sul bel lancio di Troiano Corallo si aggiusta il pallone con un braccio al momento del controllo, Per lui scatta anche l’ammonizione. Il Varese è ormai padrone del campo ed ora le occasioni fioccano con grande intensità. Troiano prende in mano il centrocampo e detta i tempi, mentre Bortolotto è sempre più scatenato sulla destra. Al 10’ è la stessa ala che potrebbe incrementare il vantaggio dei suoi, ma la sua deviazione ravvicinata non sorprende Galetti. Per il tre a zero, comunque, è soltanto questione di minuti.  Al 21’ Troiano lancia Corallo che anticipa il portiere, il quale non può far altro che stendere la punta biancorossa: rigore netto che lo stesso Corallo realizza spiazzando freddamente Galetti. A questo punto il Varese abbassa un po’ il ritmo, senza però rinunciare a pungere (al 25’ Confeggi manda di poco a lato una bel colpo di testa incrociato sul primo palo). L’Orbassano prova a reagire, portandosi avanti con la forza dell’orgoglio. A risultato ampiamente compromesso – e con l’allenatore espulso negli spogliatoi – i piemontesi riescono persino a colpire due legni. Il primo, al 32’, è un tentativo di harakiri da parte di Pascuccio, da poco entrato al posto di un esausto Bortolotto. Un clamoroso liscio del difensore mette Spartera in condizione di tirare solo davanti a Dei Forti, ma il rasoterra a colpo sicuro del numero dieci ospite si infrange contro il montante alla destra del portiere. Lo stesso palo viene colpito, in pieno recupero, anche da Petrilli, che con un bel diagonale aveva provato a rendere meno pesante il passivo per i suoi. Per impensierire il Varese del secondo tempo, tuttavia, ci voleva ben altro.

In un altro incontro valevole per il girone A di Serie D la Solbiatese ha perso 2-0 sul campo del Voghera.

Varese – Orbassano 3-0 (0-0)

Marcatori: Bilardo (V) al 3′ st, Lepore (V) al 5′ st, Corallo (V) su rig. al 21′ st
Varese: Dei Forti; Pisano, Cozzi, Dionisi, Macchi; Bortolotto (29’s.t. Pascuccio), Troiano, Confeggi, Lepore; Sehic (1’s.t. Bilardo, 24’s.t Marelli), Corallo. All. Mangia

Orbassano: Galetti; Borla, Russo, Caricato, Montagna (1’s.t. Lavezzo); Franceschini (14’s.t. Mastrapasqua), Petrilli, Chianello (14’s.t. Canavese), Salafrica; Spartera, Santoro. All. Napoli

Ammoniti: Chianello (44’p.t.), Corallo (8’s.t), Troiano (46’s.t)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.