Immigrati da ieri notte davanti alle poste

Erano 41, quasi tutti immigrati, in coda con il kit di moduli per le domande di assunzione. Ma non è una sanatoria

Giornata campale per le poste anche a Casorate Sempione. 41 le persone in coda, in attesa che alle 14.30 aprisse l’ufficio postale di Casorate, in Piazza Mazzini. Così riporta l’elenco stilato dalla Polizia Locale appeso alla transenna. Pochissimi gli italiani, tanti gli stranieri, soprattutto cinesi e donne musulmane. Sono lì dalle 10 di stamattina. C’è anche chi ha passato la notte in piazza Mazzini: i cinesi sono lì dalle 19 di ieri sera e anche tanti marocchini hanno passato la notte davanti alle poste, racconta un ragazzo maghrebino venuto a salutare i suoi amici. Dopo le 17.30 si andrà avanti a oltranza finchè tutte le persone non avranno spedito la loro domanda. Alcuni sono venuti anche da Gallarate, in cerca di un ufficio più piccolo e con più possibilità di inviare il kit. Ogni persona non può inoltrare più di 5 richieste.

Non ci sono datori di lavoro in coda, però, sono quasi tutti stranieri che sperano di regolarizzarsi o di regolarizzare il fratello o la sorella. «Ma non è una sanatoria – ribadisce l’assessore ai Servizi Sociali, Mariangela Magistrali -. Purtroppo le informazioni date dai mass media non sono chiare. Non è una sanatoria. Dovrebbero essere in fila i datori di lavoro e invece ci sono moltissimi immigrati, speranzosi. Ma la domanda, secondo la legge, dovrebbe chiamare in Italia chi si trova all’estero, non chi è in Italia». Non si sa come andrà a finire. Quello che si sa è che c’è chi ha pagato anche 60 euro per avere il kit, convinto di aver la chiave per regolarizzarsi, andando contro quanto detta la legge italiana. La confusione regna sovrana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.