In Valcuvia la famiglia è al primo posto

“La luna in prestito”, un progetto per parlare di infanzia

Sono i primi anni della nostra vita a decidere, attraverso le azioni della nostra famiglia, chi saremo un giorno.

A comprendere l’importanza delle prime fasi dell’esistenza del bambino è stata la Comunità Montana della Valcuvia che, con la collaborazione della Cooperativa sociale Logos, ha avviato il progetto “La luna in prestito”.

L’iniziativa vuole valorizzare il sistema della famiglia, ispirandosi anche alla legge 289/2002.

Sabato 25 marzo, alle ore 10, tutti i genitori e gli educatori avranno la possibilità di partecipare gratuitamente ad un incontro, che si terrà a casa Fraschini di Cittiglio, in cui si potrà discutere sul tema dell’infanzia, grazie alla presenza della psicologa Marisa Brunella.

In questa sede si parlerà dell’età che va dagli 0 ai 3 anni e di “Nati per leggere”, la proposta allegata a “La luna in prestito”.

I libri, ma soprattutto le storie, sono fondamentali per stimolare fin da subito la fantasia e la creatività del bambino. Per questo è necessario che gli adulti vengano indirizzati ad un genere di lettura adatto per i propri figli.

Durante l’incontro verranno dati, inoltre, alcuni consigli per una lettura più entusiasmante e che riesca a coinvolgere maggiormente i più piccoli.

Per informazioni è possibile telefonare alla Comunità Montana della Valcuvia (0332-658519).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.