Intrappolato sull’albero: salvataggio acrobatico per i Vigili del fuoco

Spettacolare e complessa operazione di recupero per liberare un uomo ferito alla gamba mentre tagliava una pianta

Una spettacolare e drammatica operazione di salvataggio ha visto protagonisti questa mattina i Vigili del Fuoco e i soccorritori del 118 di Varese. Mancavano pochi minuti alle 10 quando i soccorsi sono stati allertati per un uomo, rimasto incastrato su un albero mentre stava eseguendo delle operazioni di potatura in un giardino in via Monte Generoso, a Vedano Olona. La grossa punta del pino che stava segando gli è caduta addosso, schiacciandogli la gamba e imprigionandolo tra l’albero e la scala.

Galleria fotografica

Spettacolare salvataggio a Vedano Olona 4 di 9

Ai soccorritori si è presentata una situazione molto difficile. Il ferito, fortunatamente non grave (l’albero non ha infatti leso organi vitali), era semisdraiato a circa tre metri d’altezza, con il grosso tronco segato che gli intrappolava la gamba. I vigili del fuoco si sono immediatamente messi al lavoro con una squadra specializzata del Saf, il soccorso Speleo Alpino Fluviale, e numerosi soccorritori del 118, che hanno assistitito lo sfortunato operaio il quale, per tutta la durata dell’intervento è rimasto cosciente, anche se in alcuni momenti urlava per l’insopportabile dolore. I vigili del fuoco hanno quindi imbragato l’uomo per poterlo tenere nella posizione corretta per alzare il tronco e per liberarlo da uno dei piolo della scala che gli ha inferto una profonda ferita nella gamba destra.

L’acrobatico salvataggio si è concluso poco prima delle 11,30 con il ferito posato delicatamente a terra grazie ad un verricello e subito sedato. "Davvero un lavoraccio" ha commentato uno dei soccorritori, stremato ma palesemente soddisfatto per l’esito del salvataggio.

Il ferito, un cittadino kossovaro di 56 anni, – sembra regolarmente in Italia da diversi anni – è stato trasportato in ospedale. Le sue condizioni, come detto non sono gravi, tanto che è stato in grado di raccontare ai soccorritori come fosse avvenuto l’incidente e come, per qualche minuto, avesse inutilmente chiamato aiuto. "Io gridavo – ha detto – gridavo forte ma non mi sentiva nessuno". In quel momento, infatti, l’uomo era solo: la proprietaria della villa era uscita a fare la spesa, e solo al suo rientro si è accorta di quanto accaduto e ha potuto chiamare i soccorsi.

Di lui, la padrona di casa ha raccontato che lavora da tempo per lavori di manutenzione di case e giardini, che ha una moglie in Kossovo che deve essere sottoposta a trapianto di rene e due figlie che studiano all’Università, che mantiene appunto con i soldi che riesce a guadagnare in Italia.

Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia locale di vedano Olona e i carabinieri della Stazione di Malnate, che ora stanno indagando sull’accaduto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Spettacolare salvataggio a Vedano Olona 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.