Islamici, appuntamento fisso a Cedrate

Sabato prossimo gli islamici saranno in corteo, mentre Alternativa Sociale rinuncia alla manifestazione in centro

Islamici in preghiera davanti all’ex centro culturale islamico di Cedrate anche domani, venerdì 24 marzo. Rispetto alla proposta del sindaco Mucci avanzata martedì scorso (lo stabile di via degli Aceri), il legale dei musulmani Bruna Tatiana Ruperto depositerà domani la risposta negativa al Prefetto di Varese. L’avvocato sta anche preparando il ricorso al Tar contro l’ordinanza di chiusura del capannone di via Varese, il cui termine per la presentazione scade alla fine di marzo. Sabato gli islamici saranno in corteo, da piazza Risorgimento a piazza Libertà, dove non ci sarà alcuna manifestazione di Alternativa Sociale o di altre formazioni dell’estrema destra: su “consiglio” della Questura, la formazione di Alessandra Mussolini, pur ribadendo la propria posizione di ostilità all’atteggiamento degli islamici, non sarà in piazza nemmeno con il banchetto politico. Infine, l’avvocato Ruperto ha in serbo la richiesta di un provvedimento d’urgenza contro la chiusura dello stabile di via Varese, per il quale è attesa una risposta nelle prossime ore.     

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.