La beffa questa volta tocca all’Ambrì

Hcap-Hcl 4-5. Una rete fortunosa di Vauclair in inferiorità consegna la vittoria di gara-4 al Lugano nel supplementare


Un finale rocambolesco ha concluso a favore del Lugano la quarta gara delle serie-derby dei playoff. Dopo che le squadre avevano chiuso i 60′ regolamentari sul 4-4, punteggio maturato dopo tre tempi emozionanti, è toccato a Julien Vauclair infilare la rete decisiva dopo 2’34" del suplementare nonostante l’inferiorità numerica. L’azione merita di essere raccontata: lo stesso Vauclair finisce sul ghiaccio in zona d’attacco; l’Ambrì riparte con un contropiede pericoloso ma un passaggio errato (e forse in fuorigioco) manda il disco nella zona di Jeannin che vede Vauclair smarcato e lo serve al volo. L’attaccante si invola verso Beaumle ma al momento di colpire tocca appena il disco: il portiere (anche questa sera ottimo per tutta la partita) nel tentativo di bloccare se lo vede rimbalzare su una gamba prima, sulla mano poi e a nulla serve l’arrivo di due difensori perché il puck si infila beffardo in rete.

Questa marcatura ha così messo fine a un altro derby altamente emozionante che ha visto i leventinesi andare per quattro volte in vantaggio e venire sempre ripresi da un Lugano che ancora una volta è stato superiore nel possesso disco ma che ha faticato ad andare a segno rispetto al solito, cinico Ambrì.
La squadra di Rautakallio ha però commesso qualche errore di troppo: una situazione che non può essere concessa al Lugano, bravo a sfruttare i rari tentennamenti altrui. Errori come quello di Dubois che in occasione del secondo gol bianconero ha di fatto servito il disco a Gardner davanti alla porta, o come il fallo inutile che ha permesso ai bianconeri di giocare in superiorità e trovare il terzo pareggio.

Giovedì le squadre torneranno alla Resega di Lugano: facile pensare a un tutto esaurito poiché gara-4 alla Valascia si è giocata a "casse chiuse", con 7.000 spettatori presenti. Il Lugano ha ora la concreta possibilità di rimettersi in carreggiata; l’Ambrì Piotta avrà invece il secondo dei quattro match ball a propria disposizione. Chi non si farà schiacciare dalla pressione festeggerà.

Quarti di finale – Gara 4
Hc Ambrì Piotta – Hc Lugano 4-5 dts (1-0; 1-2; 2-2; 0-1)
Marcatori: 18’25 Demuth (A – Camichel, Svensson); 21’01 Sannitz (L – Metropolit), 30’00 Toms (A – Demuth, Camichel), 39’39 Gardner (L – Nummelin, Metropolit); 45’31 Domenichelli (A – Dubois, Trudel), 47’02 Jeannin (L – Nummelin), 47’35 Toms (A – Trudel, Domenichelli), 55’33 Gardner (L – Nummelin, Metropolit); 62’34 Vauclair (L – Jeannin).
Note. Spettatori: 7.000. Penalità: A 8′ (4×2′), L 12 (6×2′). Arbitri: Reiber, Simmen, Sommer

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.