La Cosap non spaventa più

A buon fine l’incontro tra associazioni di categoria e comune di Varese

Un respiro di sollievo per i proprietari dei locali varesini.
Spaventati dall’ingente cifra della Cosap di quest’anno, il canone per l’occupazione di spazi e aree  pubbliche, gli avventori dei bar si sono rivolti all’Ascom per chiedere un incontro con il Commissario Prefettizio Sergio Porena.
Così questa mattina si è svolto l’atteso colloquio tra il Commissario e la categoria dei pubblici esercizi, i quali sono riusciti ad ottenere un riscontro positivo.
Oltre al Porena, all’incontro hanno anche partecipato Giorgio Angelucci, presidente Ascom, Giancarlo Vedovato, presidente della Fipe, Cesare Lorenzini  presidente di Confesercenti e Elio Carrasi, dirigente comunale.
Il Commissario ha riconosciuto immediatamente la necessità di rivedere il provvedimento emanato nel luglio 2005 e di trovare un giusto compromesso per venire incontro alle richieste degli operatori commerciali.
Angelucci e Vedovato hanno espresso la loro soddisfazione per la disponibilità del Comune.
«Definite le nuove modalità della Cosap –  ha dichiarato Vedovato – provvederemo tempestivamente a informare tutti i nostri associati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.