La Di Meglio supera il Sassuolo

Le atlete bustocche vincono 3 a 1 contro le emiliane delal Unicom Kerakoll

Con una prestazione meravigliosa la DIMEGLIO Busto Arsizio conquista la finale di Coppa Italia vincendo contro le emiliane del Sassuolo. La partita è stata molto equilibrata, con le biancorosse spesso ad inseguire, ma sempre in grado di trovare spunti vincenti. Ottima la gara di muro/difesa che hanno permesso a Luraschi di gestire al meglio le operazioni, prestigiosa la prova di tutte le attaccanti, con Blom e Viganò sugli scudi. Ora la DIMEGLIO attende la seconda finalista, che uscirà dallo scontro tra Rivergaro e Roma.
Cronaca: la cornice di pubblico è discreta e i numerosi tifosi di Busto Arsizio (oltre 100) si fanno subito sentire. Primo set: la gara è subito bella e la DIMEGLIO appare molto concentrata e poco fallosa; Blom è lucida e Viganò precisa, al primo tempo tecnico Busto Arsizio conduce 8-6. Donets e Luraschi murano (10-7), ma Mikusova e Beccaria tengono il passo (11-11) e Beccaria mura il vantaggio di Sassuolo (11-12). Sotto 11-13 Parisi chiama time out, la DIMEGLIO soffre ma resiste con Signori (attacco + muro, 14-15) e ritrova il pari grazie ad un errore di Beccaria (15-15). Viganò e Blom giocano d’astuzia e tengono in scia Busto Arsizio (17-18), Donets e Luraschi sono ancora ottime a muro (19-20). Nel finale sale in cattedra Beccaria (19-22) ed il tecnico Parisi interrompe nuovamente il gioco per ricaricare le proprie giocatrici ma al rientro nulla da fare: Sassuolo allunga e chiude con Mikusova (20-25). Secondo set: la Unicom continua a giocare con convinzione, mentre la DIMEGLIO commette qualche errore che lancia le avversarie (4-8); Beccaria buca il muro (5-10), ma Blom e Luciani (attacco + muro) tengono viva la speranza (9-11); Sassuolo è tuttavia implacabile e non cala il proprio ritmo portandosi a +6 al secondo tempo tecnico (10-16). Viganò e Donets accorciano (14-18), Blom porta le biancorosse a -3 (15-18); la stessa numero 8 da posto 4 realizza il -2 (17-19), Luciani il -1 (19-20) ed il pareggio (20-20) su ottimo servizio di Blom. Bellissimo il finale: Viganò realizza la splendida doppietta del 22-20, sul 22-22 Sassuolo invade (23-22), Luciani sbaglia il servizio e Viganò è murata (23-24). Parisi chiama l’ultimo tempo a disposizione, Viganò pareggia (24-24), Donets spara ancora out (24-25), la DIMEGLIO vacilla ma Signora salva (25-25). Si procede a braccetto, Signori attacca il 27-26, Mikusova pareggia di nuovo (27-27), Shaposnikov va in rete con il servizio (28-27), ma Beccaria pareggia (28-28). Luciani si guadagna l’ennesimo set ball, Viganò affonda il 30-28 che vale l’1-1. Terzo game: equilibrato come sempre l’andamento (5-5), con Luciani che ruggisce e Blom e Signori che murano (6-5), mentre Viganò trova il lungolinea del 7-7 e ancora l’olandese si concede il lusso del muro che vale l’8-7. Una decisione arbitrale dubbia regala il 10-10 alla Unicom, Blom bombarda l’11-11 e Luciani mura il 12-12. Un’altra decisione arbitrale avversa regala il 12-15 alle avversarie, ma Signori passa (13-15) e Viganò mette a terra il pareggio (15-15). Signori trova il 16-16 in pallonetto, Blom l’attacco del 18-18, Mikusova fa invasione e Busto Arsizio vola (19-18), sospinta da Blom (20-18). Gli oltre 100 sostenitori biancorossi esultano e sembra di giocare al Pala Piantanida, mentre Cuccarini chiama il time-out. Luciani mantiene il +2 (21-19), e lo conferma con il 22-20; Viganò allunga dopo una bellissima difesa di Blom (23-20), Beccaria spara out (24-20), ancora Viganò è decisiva (25-20). Esplode il settore bustocco ma è già tempo di quarto set: l’inizio è in salita (2-5), ma Sassuolo sbaglia, Viganò mura il 4-5 e attacca il 5-6. Al primo tempo tecnico Busto Arsizio è sotto 6-8, fatica anche al rientro ma Blom e Luraschi con due muri accorciano (9-10), Luciani, Viganò e Signori mantengono le distanze (12-13), Donets pareggia (13-13). Blom è fantastica da 2a linea (14-13), Cuccarini ferma il gioco. Beccaria spara lungo e lancia la DIMEGLIO (15-13), Viganò con mano/fuori fa 16-14, l’implacabile Blom il 17-15. Sassuolo a muro ripareggia (17-17), Luciani riallunga (18-17) insieme a Blom (19-17); Shaposnikov è out (20-17), Luciani d’astuzia fa il 21-18 e schiacchia il 22-18 su ottimo servizio di Blom. Viganò allunga ancora (23-19). Beccaria porta Sassuolo a meno 2 (23-21), ma Signori mura il 24-21e Viganò chiude con una bordata 25-21. Esplode la gioia del clan biancorosso: è finale!

Il tabellino:

Parz.: 20-25, 30-28, 25-20, 25-21

DIMEGLIO BUSTO A.: #1 Cozzi (L) – #2 Viganò 23 – #4 Rezzonico 0 – #5 Albini n.e. – #7 Sannino n.e. – #8 Blom 16 – #9 Signori 12 – #10 Donets 6 – #11 Luciani 17 – #12 Confalonieri n.e. – #13 Luraschi 3 – All. Carlo Parisi. Battute: sbagliate 10, vincenti 0. Muri: 16

  Unicom Starker Kerakoll Sassuolo: #1 Lugli 5 – #3 Breda 0 – #4 Brinkman 0 – #5 Grando 11 – #6 Pinese 4 – #7 Golinelli (L) – #8 Mikusova 16 – #9 Ruoso n.e. – #11 Beccaria 23 – #12 Chiaro n.e. – #14 Santisi n.e. – #16 Shaposhnikov 8 – All. Cuccarini. Battute: sbagliate 6, vincenti 1. Muri: 10.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.