Lezioni d’arte contemporanea a Villa Panza

Interessante ed utile iniziativa del Fai, per promuovere e far conoscere l'arte più recente. A partire dall'8 marzo

Il FAI organizza a Villa Panza un corso dedicato alla storia dell’arte contemporanea, che si svolgerà dall’8 marzo al 12 aprile. Le lezioni affronteranno alcuni dei movimenti salienti della storia dell’arte nei primi cinquant’anni del XX secolo, al fine di rendere più accessibile e chiaro il complesso sviluppo della cultura artistica dell’ultimo secolo.

Si svolgeranno ogni mercoledì nel Salone da ballo di Villa Panza (foto), dalle 18 alle 19,30 circa. Il corso si articolerà in due momenti: una prima tranche di lezioni dal titolo “Dal primo Novecento alla seconda guerra mondiale. L’arte delle avanguardie storiche” affronterà i principali movimenti artistici della prima metà del Novecento, mentre un secondo gruppo di incontri, che si terrà in autunno, approfondirà temi specifici, privilegiando alcuni artisti come Munch, Picasso,  Matisse, Mondrian, Magritte e altri.

 

Gli incontri di questa primavera indagano, seguendo uno sviluppo cronologico, quelle fondamentali manifestazioni artistiche che hanno contribuito alla rivoluzione dell’arte dei primi decenni del Novecento. Muovendo dai quei movimenti che, pur presentando ancora dei legami con i motivi figurativi, propongono una lettura innovativa e sconvolgente dell’opera d’arte, si arriverà all’analisi delle prime manifestazioni dell’Astrattismo, esaminato nelle sue molteplici applicazioni, nonché a Dadaismo e Surrealismo. Il ciclo di lezioni si concluderà con un approfondimento sul movimento che propone un generale ritorno all’ordine in diversi paesi europei, in risposta agli eccessi avanguardisti.

 

Tutte le lezioni saranno tenute da rinomati docenti ed esperti nei singoli campi d’indagine, come Valerio Terraroli, docente di storia dell’arte contemporanea, Marco Meneguzzo, critico d’arte, Laura Mattioli, collezionista, Paolo Baldacci, storico dell’arte, Marina Pugliese, Conservatore del Museo del Novecento a Milano e Paolo Rusconi, docente all’Università degli Studi di Milano.

 

Il progetto nasce dalla consapevolezza del FAI che la tutela passi attraverso l’educazione alla conoscenza del patrimonio storico-artistico, adempiendo così a uno dei principali scopi della Fondazione, quello relativo all’educazione e all’istruzione della collettività alla difesa dell’ambiente e del patrimonio artistico e monumentale.

 

La partecipazione al corso può essere alla singola lezione o in abbonamento. Sono previsti abbonamenti per il ciclo primaverile e per quello autunnale, e uno cumulativo per entrambi i cicli.


Ingresso: Abbonamento a 6 lezioni: Adulti € 50; Aderenti FAI € 45; Studenti € 20

Lezioni Singole: Adulti € 10; Aderenti FAI € 9; Studenti € 4

Per informazioni e prenotazioni: FAI. Villa Panza. Varese. Tel. 0332/283960. E-mail: faibiumo@fondoambiente.it

 

Per maggiori informazioni sul FAI consultare il sito www.fondoambiente.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.