Luca Volontè e la politica militante: se ne discute da Boragno

L'onorevole, eletto cinque anni fa nel collegio di Busto Arsizio, presenta la sua ultima fatica letteraria

Appuntamento con la politica lunedì 13 marzo alle ore 21 presso la Galleria Boragno di Busto Arsizio (via Milano): sarà presentato al pubblico il nuovo libro dell’onorevole Luca
Volontè
, capogruppo Udc alla Camera dei Deputati e parlamentare etto nel collegio di Busto Arsizio durante le elezioni del 2001.
"Politica Militante" è il titolo dell’opera, che reca una prefazione a firma di Antonio Socci.
Insieme all’onorevole Volontè sarà presente anche Carlo Casini, ex parlamentare ed europarlamentare, presidente nazionale del Movimento per la Vita.

Luca Volontè è nato a Saronno nel 1966.
Frequenta il Collegio Arcivescovile della sua città e si laurea, nel 1993, in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano. Nella stessa Facoltà è impegnato nei Cattolici Popolari e in questa veste inizia la sua amicizia con il prof. Rocco Buttiglione che porta Volontà a frequentare l’Accademia Internazionale di Studi Superiori di Filosofia del Principato del Liechtestein, dove insegnano Michael Novak, Richard J. Neuhaus, Francesco Cossiga e George Weigel. Nel 1993 è nominato Direttore dell’Istituto Giovanni Paolo II, con lo scopo di diffondere la dottrina sociale della Chiesa. Nel gennaio 1994 è chiamato a Roma per collaborare con Rocco Buttiglione, dapprima alla campagna elettorale e successivamente all’organizzazione del PPI e del CDU.
Nell’aprile 1996 viene eletto alla Camera dei Deputati, dove ricopre la carica di capogruppo del CDU.
Nel 2001, quando CCD e CDU si uniscono nel Biancofiore, Volontà viene eletto nel Collegio di Busto Arsizio e successivamente
ricopre l’incarico di Capogruppo dell’UDC fino al termine della
XIV legislatura. Negli ultimi cinque anni inizia una intensa collaborazione e amicizia personale e istituzionale con il Presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini e con i Segretari Politici
dell’UDC, Marco Follini prima e Lorenzo Cesa poi. I temi della vita, della famiglia e della laicità dello Stato lo vedono promotore
e attore determinato in molte circostanze, prime fra tutte quella del
Referendum sulla legge 40 e quella dell’indagine conoscitiva sulla legge 194.
Ha pubblicato La favola della realtà, Lupetti Editore e ha contribuito al volume Funzione educativa e sociale degli Oratori nelle comunità locali, pubblicato dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.