Lugano-MonteCarlo, al via il rally delle vetture “pulite”

L'Automobile Club de Monaco ripropone la gara di regolarità per vetture elettriche e a idrogeno

Tecnologia, innovazione e ecologia sono le parole d’ordine della seconda edizione del Rally Lugano-MonteCarlo che si ripropone al pubblico sabato 1 aprile. La manifestazione, iscritta nel calendario mondiale della Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA), porta la firma dell’Automobile Club de Monaco che anche quest’anno ha organizzato una gara di regolarità aperta a vetture ufficiali iscritte dalle case automobilistiche, soprattutto nella categoria ad idrogeno. General Motors, Hyundai, Fiat, Toyota, Daimler Chrysler, sono solo alcune delle aziende che presenteranno le loro vetture ad alto contenuto tecnologico e innovativo.

Quest’anno il regolamento ammetterà anche le vetture elettriche al via della gara, che si svolgerà su un percorso di 430 chilometri tra Lugano e Monte-Carlo. Infatti oltre alle vetture equipaggiate di pila combustibile, a quelle ibride (motore termico accoppiato ad un motore elettrico) vi sarà una categoria riservata alle vetture a trazione elettrica alimentate a batteria. La gara si svolgerà sabato 1 aprile con la partenza da Lugano prevista in piazza della Riforma alle ore 9.00, mentre l’arrivo è previsto a MonteCarlo verso le ore 15.30 al Grimaldi Forum, dove si terrà il salone "Ever 2006", esposizione consacrata ai veicoli "puliti". E’ prevista una sosta a Torino dalle 11.30 alle 12.00 presso il Centro di Ricerca sull’Idrogeno "Environment Park". Le verifiche tecniche ed amministrative si svolgeranno a Lugano venerdì 31 marzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.