Manutenzione strade, la Provincia stanzia 19,5 milioni

Una volta definito l’iter procedurale si partirà con la gara d’appalto, con tutta probabilità nell’estate inoltrata

Oltre diciannove milioni e mezzo di euro. E’ la spesa che la Provincia sosterrà per il piano triennale della manutenzione delle strade provinciali da agosto 2006 fino allo stesso mese del 2009. Nella spesa vanno considerati anche gli stanziamenti definiti per la salatura delle strade nel periodo invernale e per gli interventi di sgombero neve.

I progetti – uno per ciascuna delle sei zone in cui la Provincia è stata suddivisa – saranno approvati dalla Giunta provinciale nella seduta di domani. Una volta definito l’iter procedurale si partirà con la gara d’appalto, con tutta probabilità nell’estate inoltrata così da aver garantita la massima operatività già con l’inizio dell’autunno. 

La prima zona (Valli del Luinese, alta Valganna e alto Verbano) comprende 113 chilometri di strade provinciali. La spesa prevista sfiora i 3 milioni di euro.

La zona 2,(Valceresio, Valganna, Est Varese)  116 chilometri e mezzo con un impegno di spesa di 3,7 milioni di euro.

Novantatre chilometri e mezzo l’estensione delle strade provinciali della terza zona ( sud-est Varese, Busto, fascia di confine con le province di Milano e Como) 3 milioni di euro l’impegno di spesa della Provincia.

Per la quarta zona (sud-ovest Varese, Gallarate, Somma Lombardo, Malpensa) ci sono 120 chilometri di strade di competenza e 3,45 milioni di euro da impegnare. Stessa spesa per le strade della quinta zona (medio e basso Verbano e zona laghi Varese-Monate-Comabbio) che si estendono su 116 chilometri. Per la sesta e ultima zona (Valcuvia, ovest Varese e parte del medio alto Verbano) 2,92 milioni di euro e 103 chilometri di viabilità da gestire.

La seconda zona pur contando in lunghezza, uno sviluppo stradale simile alle altre richiede maggior investimenti per il tipo di interventi previsti. Si tratta infatti di operare con una maggiore manutenzione su un numero più alto di strade con la sistemazione di guard rail e la creazione di nuove opere idrauliche per la raccolta e lo smaltimento delle piogge. «Sì, è un impegno di spesa significativo – conferma l’assessore provinciale alla viabilità Carlo Baroni – ma ci consente di procedere con un piano di lavoro e di interventi programmato per assicurare la manutenzione di 650 chilometri di viabilità di nostra competenza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.