Mariella Nava riprende le sue “Condivisioni”

Mercoledì a Gallarate un concerto da non perdere, con un'interprete che si riapproprierà delle canzoni più belle scritte per gli altri

Quando scrivi qualcosa, anche solo per regalarla, in realtà ti appartiene per sempre. Si tratta di una tua creatura, come un figlio che anche se vive da solo rimane comunque una parte di te. Deve essere questa la sensazione che prova un’autrice ed interprete raffinata, come Mariella Nava. Secondo alcuni la sua carriera da scrittrice di canzoni è ancor più luminosa di quella da cantante, basta a pensare al successo mondiale di "Per amore", nata per Bocelli. Ma non è così: tutte queste canzoni sono comunque nate grazie alla sua vocalità calda e particolare.

Per scoprirlo basta ascoltare il nuovo cd doppio "Condivisione", una raccolta di canzoni scritte per gli altri, che qui tornano nelle corde della Nava. Così l’autrice si riappropria di brani come Questi figli (scritta per Morandi), Spalle al muro (per Renato Zero), Il gioco delle parti (per Mietta), La differenza (per Tosca), Le storie lunghe (per Amii Stewart), Dimenticata (per Syria) e Verrà il tempo (per D’Alessio). Nel secondo disco, invece, tanti inediti, compreso il bellissimo duetto con Dionne Warwick "It’s forever", scelto come inno ufficiale delle Olimpiadi di Torino.

Tutte queste perle della tradizione musicale italiana saranno parte del tour teatrale "Condivisioni", che passerà al Teatro delle Arti mercoledì 15, alle ore 21. In un ambiente sonoro accogliente, l’autrice sarà pienamente "proprietaria" di quel che di più bello ha scritto nella sua lunga carriera. Una storia allo stesso tempo eclettica ed omogenea, per uno spettacolo che sarà amato sia dai (tanti) fan, sia da chi vuole avvicinarsi per la prima volta a questa artista. Che sa riscoprirsi e farsi riscoprire.


Teatro delle Arti di Gallarate
Mercoledì 15 marzo, ore 21
CONDIVISIONI TOUR TEATRALE

Prevendita: Music Shop (Gallarate) – via Manzoni
Per informazioni: 0331/79.47.51

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.