Maxidividendo Sea, Fit Cisl fa ricorso

"La distribuzione, da parte di SEA, del maxidividendo è illegittim", spiega Dario Balotta

Questa mattina la FIT CISL ha depositato presso il Tribunale di Milano, per il tramite dei suoi avvocati di fiducia, un ricorso d’urgenza per congelare la distribuzione del maxidividendo SEA di 200 milioni di euro deliberato dall’assemblea del 30 gennaio.  «La distribuzione, da parte di SEA, del maxidividendo è illegittima – spiega Dario Balotta, segretario regionale di Fit Cisl -perché esso è formato con utili che dovevano, per legge (da ultimo il cd. "decreto salvalitalia"), essere destinati all’abbattimento dei diritti che vettori e passeggeri pagano per utilizzare le infrastrutture e i servizi aeroportuali. Di conseguenza una parte dell’utile, pari a circa 122.488.000,50 euro non può essere qualificato come disponibile e non è distribuibile agli azionisti. Pagando questi ingenti utili sono state sottratte risorse per lo sviluppo del traffico e del sistema aeroportuale. E quel che è peggio è che si sta parlando della distribuzione di dividendi non risultanti da un bilancio regolarmente approvato, per di più al di fuori di ogni logica su dati contabili incompleti, approssimativi e lacunosi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.