Mitsuko Uchida in concerto

La pianista grande interprete mozartiana a livello mondiale, sarà alla Sala Napoleonica delle Ville Ponti domenica 26 marzo 2006

Mitsuko Uchida, la pianista giapponese considerata dalla critica la più grande interprete mozartiana a livello mondiale, sarà alla Sala Napoleonica delle Ville Ponti domenica 26 marzo 2006 per il penultimo concerto della Stagione Musicale Comunale.

 

E’ con questo evento musicale di rilevanza internazionale che il Comune di Varese vuole celebrare il 250esimo anniversario della nascita di Mozart, per ribadire la scelta culturale  di proporre concerti con il più alto valore possibile sia dal punto di vista dei repertori proposti sia da quello degli interpreti chiamati ad esibirsi, nell’ottica di una programmazione attenta più alla qualità che alla quantità.

 

La data varesina è per il 2006 una delle uniche due tappe italiane della Uchida, che si esibirà solo alla Società del Quartetto di Milano il 28 marzo e che non tornerà in Italia prima del 2009. La rilevanza dell’appuntamento e la grande richiesta di biglietti, che sta giungendo da diverse regioni d’Italia ed anche dall’estero, hanno portato alla decisione di spostare il concerto dal Salone Estense del Palazzo Comunale alla più capiente Sala Napoleonica delle Ville Ponti, così da poter accogliere un maggior numero di spettatori.   

 

Domenica 26 il programma prevede, oltre alle musiche di Mozart (la Fantasia in do Minore K 475 e le Sonate in fa maggiore K 533/494 e in re maggiore K 576), “Les Notations” di Boulez, tra i brani più complessi dell’intero repertorio pianistico, e la visionaria Sonata in la bemolle maggiore op. 110 di Ludwig van Beethoven, considerata il testamento spirituale del grande compositore tedesco.

 

La città giardino si appresta quindi a vivere una serata speciale in compagnia della grande musica, proposta da un’artista che ha al suo attivo, tra l’altro, l’integrale delle Sonate (con cui ha vinto il “Grammophone Award” nel 1989) e dei Concerti per pianoforte e orchestra di Mozart, quella dei Concerti per pianoforte di Beethoven, con la direzione di Kurt  Sanderling, e la splendida edizione in disco delle Sonate per pianoforte di Franz Schubert. Leggendaria la sua interpretazione  del Concerto per pianoforte di Schoenberg, con l’orchestra di Cleveland diretta da Pierre Boulez, definita dal critico del Financial Times “una pietra miliare”.

 

I biglietti (prezzo unico 15 Euro) sono disponibili  da Molteni Strumenti Musicali (Via Bizzozero 18 tel. 0332 283506), da Luciano Strumenti Musicali (Via Como 18 – tel. 0332 281355)  e alla cassa del Teatro “Mario Apollonio” Rossi d’Angera (Piazza Repubblica – tel. 0332 – 247897).

 

Per informazioni: Ufficio Cultura del Comune di Varese (tel. 0332 255282/255396).

 

Email cultura@comune.varese.it

www.comune.varese.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.