“Nel nostro settore ha successo solo chi ha le competenze”

Giuseppe Gentile, fondatore e presidente di Air Italy, commenta le prospettive di sviluppo della società

Il comandante Giuseppe Gentile, fondatore e presidente di Air Italy, ha oggi buone ragioni per essere soddisfatto. La compagnia, nata appena dieci mesi fa, impiega 190 dipendenti, in gran parte residenti sul territorio,e con la presentazione di fronte alle massime autorità del suo terzo Boeing 757/ER 200, intitolato alla Città di Somma Lombardo, ottiene un successo che è tanto di sostanza quanto d’immagine.

Dal 1° maggio la compagnia tornerà a volare sulle rotte più richieste del Mediterraneo, come quelle per le Baleari, le Canarie, le isole greche o la Croazia. Infatti la specializzazione di Air Italy sono i voli charter, in collaborazione con le agenzie di viaggio. Ciò si aggiunge a rotte già stabilite per l’Egitto, Il Brasile, Mauritius, Kenya e Tanzania: tutto per il turista con il gusto dell’esotico. Soddisfacente, oltre al volume d’affari, risulta la frequentazione del sito della compagnia, www.airitaly.it, che conta circa 30.000 visite al mese con molte prenotazioni e acquisti on-line di biglietti.

"Il radicamento sul territorio è per noi un punto di forza" osserva Gentile, facendo eco ai commenti positivi dei politici intervenuti all’inaugurazione del "Città di Somma Lombardo": la sede sociale è a Gallarate, al 111 di corso Sempione. "Chiaramente cerchiamo di aggiudicarci le rotte meno batttute: si possono scoprire mercati nuovi ed interessanti, basti osservare che ogni anno decine di migliaia di persone, ad esempio, volano tra la Lombardia e Paesi come il Perù o l’Ecuador". Air Italy non segue la filosofia del low cost, "ma ne adotta in parte la struttura" riferisce il presidente, che non si nasconde le difficoltà che spesso le compagnie attraversano. "Il nostro è un settore difficile, che richiede grande competenza, ingenti capitali e capacità di rischio per ritorni spesso non molto appariscenti". Di fronte al crollo di altre compagnie travolte in passato da gestioni "allegre"  (Volare e Azzurra Air), Gentile commenta in questi termini: "Spesso si pensa, erroneamente, che un manager aziendale possa gestire di tutto", dalla bocciofila all’acciaieria. "Ma si sbagliano: nel settore aeronautico riesce solo chi ha competenza ed esperienza: solo chi è del mestiere può avere successo". Perchè le ali vanno esercitate per far volare all’estero gli aerei, non solo i capitali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.