Nuovo centro multiraccolta per Olgiate

Sarà realizzato da Agesp in via Ombrone, accanto a quello esistente ma risultando più ampio ed accessibile, nel rispetto delle normative in materia

Nell’ambito dei servizi di igiene ambientale che Agesp S.p.A. svolge dal 2001 presso il Comune di Olgiate Olona, l’Amministrazione Comunale ha affidato alla società la progettazione, la costruzione e la consegna del nuovo Centro Multiraccolta dei rifiuti, ubicato in Via Ombrone.
La realizzazione del nuovo CMR rientra nell’ottica di un adeguamento delle strutture del sistema “rifiuti urbani” di Olgiate Olona alle mutate condizioni degli ultimi anni: infatti, le normative ambientali in materia di rifiuti, a partire dalla “legge quadro” (il cosiddetto “Decreto Ronchi”), ma anche le prescrizioni regionali, nonché le impellenti esigenze di tariffazione, impongono che la maggiore struttura ricettiva comunale per rifiuti si adatti meglio alle esigenze dei cittadini/utenti.

Il nuovo progetto di AGESP S.p.A., che annovera già, sul territorio della Valle Olona, alcuni esempi concreti di costruzione di centri per multiraccolta rifiuti, sarà sempre ubicato in Via Ombrone, in area contigua all’attuale; possiederà, però, le seguenti caratteristiche tecniche migliorative:
la superficie complessiva assommerà a c.ca 3.300 mq (ovvero 0,3 mq per abitante, valore superiore alla media provinciale dei centri multiraccolta esistenti sul territorio), contro gli attuali 2.100 mq;
la struttura consentirà agli utenti ed ai loro veicoli un percorso prestabilito e maggiormente disciplinato; inoltre, il conferimento dei rifiuti sarà più agevole grazie all’eliminazione delle scale amovibili presso i containers, con un accesso facile e diretto del cittadino presso i parapetti di sicurezza;
l’addetto al centro di multiraccolta potrà supervisionare, dalla guardiola ubicata in posizione visiva strategica, l’andamento delle operazioni, ed intervenire con maggiore puntualità ed efficacia nell’assolvere i propri compiti, che comprendono anche l’ausilio agli utenti in difficoltà (persone anziane, diversamente-disabili, ecc.);
la postazione di controllo, nell’accesso, sarà poi dotata di strumentazione informatica per la lettura di tessere magnetiche, che verranno distribuite ai cittadini per attestare il loro diritto all’accesso.

I rifiuti urbani che potranno essere conferiti presso il CMR rinnovato saranno: ingombranti, metallici, legnosi, sfalci vegetali, rifiuti cartacei, vetrosi, inerti da costruzione, oltre alle varie tipologie di beni durevoli quali frigoriferi e frigocongelatori, televisori e personal computers, lavatrici e lavastoviglie, nonché i tipici rifiuti urbani pericolosi (lampade al neon, vernici, toners, tossico-infiammabili, batterie, oli minerali, pile, farmaci).
Le tempistiche di realizzazione saranno di circa 8 mesi a partire dal 20 marzo. Si prevede, quindi, la piena operatività del centro dal 1° gennaio 2007.
I costi di realizzazione complessivi ammontano a ca 360-370.000 €.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.