Politiche, Cossutta e Ripamonti incontrano gli elettori varesini

Dibattito dei candidati dei Comunisti Italiani e dei Verdi con la stampa e con i cittadini

Riceviamo e pubblichiamo

Armando Cossutta, presidente dei Comunisti Italiani e capolista al Senato, e Natale Ripamonti, coordinatore regionale dei Verdi e secondo di lista anch’egli al Senato, saranno a Varese giovedì sera, 30 marzo alle ore 21, alla sala Montini del Collegio De Filippi, per illustrare le ragioni della composizione della lista unitaria “Con L’Unione” e per approfondire i temi  su cui si incentrerà la serata.

 “ Democrazia Lavoro Ambiente – Nuove prospettive per l’Italia che cambia” è il titolo del dibattito, in cui Cossutta e Ripamonti “incontreranno la stampa e i cittadini di Varese”. Il taglio della serata sarà appunto quello del dialogo tra due giornalisti della stampa Varesina, “La Prealpina” e “La Provincia”, e i due candidati al Senato: una modalità che vuole avere il carattere del confronto e dell’approfondimento delle idee.

Nelle imminenti elezioni del 9 e 10 aprile i Comunisti Italiani, i Verdi e i Consumatori uniti si presenteranno in una lista unitaria che richiama il nome e il logo dell’Unione, per ragioni che tecnicamente sono rese necessarie dalla nuova legge elettorale, che introduce artificiose soglie di sbarramento,  e soprattutto per la forte convergenza ideale e programmatica sul piano politico.

 Sono temi comuni la politica estera, in cui si chiede il ritiro immediato dei soldati italiani dall’Iraq, da una guerra ingiusta e crudele che stride con la nostra stessa costituzione, e il rilancio dell’Europa nello scenario del mondo globalizzato; la difesa della democrazia e della Costituzione, dello stato di diritto e del valore ineludibile della laicità; il rilancio economico dell’Italia dal declino in cui è stata trascinata, attraverso uno sviluppo sostenibile che si fondi sulla qualità del prodotto e dei servizi e sul rispetto dell’ambiente; l’impulso che deve essere dato alla scuola, all’università, alla ricerca, alla scienza e all’arte, per valorizzare le nostre risorse e dare lavoro stabile e sicuro  ai giovani;  la difesa e il rilancio degli stipendi, dei salari e delle pensioni, che tanto potere d’acquisto hanno perso in questi anni dall’aumento del costo reale della vita; di una politica fiscale equa, perché lo stato sociale venga non solo difeso ma anche migliorato, a partire dalla sanità che deve essere gratuita ed efficiente.

Sono temi importanti, su cui si svilupperà il dibattito e a cui sono invitati i cittadini di Varese

Ennio Melandri

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.