Regole comuni per i «fungiatt» in Valceresio e in Valganna-Valmarchirolo

Le due comunità montane cercano un accordo prima della prossima stagione di raccolta

Il tempo della raccolta è ancora lontano. Ma le comunità montane della Valceresio e della Valganna-Valmarchirolo  stanno  programmando una serie di incontri per definire regole comuni nella raccolta funghi.

«Stiamo pensando di dar vita ad una regolamentazione concordata fra le due comunità confinanti» spiega Giulio Morandi, vicesindaco di Brusimpiano e assessore all’Ambiente della Valceresio. Un incontro è in programma nei prossimi giorni e servirà per verificare la possibilità di dar vita ad una normativa comune quando, da agosto in poi, i boschi fra Valceresio e Valganna sono uno dei punti di ritrovo preferito per i cercatori di funghi.

 A decine si possono notare le auto parcheggiate a bordo strada lungo la strada statale 233 della Valganna nel periodo agosto-ottobre a dimostrazione del fatto che serve una regolamentazione della tradizione dei «fungiatt». «Vedremo come affrontare la questione – conferma ancora Morandi – e quali soluzioni ipotizzare. Non sarebbe male l’idea di creare un tesserino unico valido per i territori delle due Valli. E’ un’idea, ripeto. Vedremo che cosa potrà emergere dai nostri incontri».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.