Riapre il Museo dell’Isolino Virginia

Sarà visitabile da domani, sabato 1° aprile, ogni sabato e domenica sino alla fine di ottobre, dalle ore 14 alle ore 18

 Riapre il Museo preistorico dell’Isolino Virginia. Da domani, sabato 1° aprile, ogni sabato e domenica sino alla fine di ottobre, dalle ore 14 alle ore 18, i Musei Civici di Varese in collaborazione con il Comune di Biandronno garantiranno l’apertura al pubblico del museo, sezione staccata del Museo Archeologico di Villa Mirabello e  tradizionale meta turistica estiva ricca di suggestivi valori ambientali e culturali.

Domenica 2 aprile, inoltre, l’ingresso sarà gratuito con visita guidata in occasione della VIII° Settimana della Cultura, promossa dal Ministero dei Beni Culturali.

«L’isolino Virginia – spiega Daria Banchieri, conservatore archeologico – fu sede di un insediamento preistorico  documentato dagli scavi archeologici come esistente già dalla seconda metà del quinto millennio prima di Cristo: alla civiltà  palafitticola ed alle ricerche condotte in questo campo, e ad alcuni reperti significativi  trovati sull’isola, è appunto  dedicato il museo nell’ex Villa  Ponti attrezzato  con audiovisivo  e tabelloni esplicativi.

In accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, il museo ha inoltrato la richiesta di concessione ministeriale per una campagna di scavo biennale all’Isola: l’intento è di rivedere e confrontare, anche alla luce delle nuove metodologie di ricerca, quanto finora si conosce di questo prestigioso abitato, unico a possedere le strutture lignee neolitiche più antiche dell’Italia settentrionale».

L’isola è raggiungibile  a mezzo  di un apposito  servizio di trasbordo  in barca con partenza dal  pontile di Biandronno, a sua volta raggiungibile seguendo l’apposita segnaletica:  lo stesso pontile è anche raggiungibile da Gavirate attraverso un suggestivo percorso pedonale e ciclabile in riva al lago.

Il Museo è per altro aperto tutto l’anno su prenotazione, telefonando al Museo Archeologico di Villa Mirabello:  tel. 0332 255485; fax: 0332 281460.

Ingresso Museo: 2 euro, 1 euro (ridotto)

Trasbordo: 3 euro a persona (gruppi superiori a 10, 2,50 euro).

Maggiori info per i giornalisti: potete contattare la dottoressa Banchieri allo 0332-255482 oppure al 339/6053828

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.