Rile-Tenore-Olona, tre torrenti e un grande parco

Via libera dalla Provincia: oltre 1.400 ettari di verde, dal borgo medievale di Castiglione agli scavi di Castelseprio, da Carnago a Morazzone diventano parco “sovracomunale”

Il borgo di Castiglione, il medioevo di Gornate, gli scavi di Castelseprio uniti in oltre mille e 400 ettari di verde, nel parco sovracomunale RTO, riconosciuto proprio nei giorni scorsi dalla Provincia di Varese. Andare a piedi da Castiglione a Morazzone, oppure da Torba a Castelseprio, attraverso ampie aree boschive, sarà più facile grazie al fatto che i responsabili del parco, ovvero i sindaci dei paesi interessanti (oltre a quelli già citati anche Gornate, Carnago, Caronno Varesino e Lozza) si adopereranno per realizzare un piano pluriennale degli interventi, tra le cui priorità c’è proprio la valorizzazione dei sentieri esistenti, come spiega l’assessore all’ecologia del comune di Castiglione Olona, Enrico Vizza: «Con questo riconoscimento ora potremo lavorare per rendere più fruibile il parco, per tutti, tramite la valorizzazione dei numerosi sentieri esistenti. Ci abbiamo lavorato molto, tanto che le scuole, mentre le domande per il riconoscimento erano ancora in una fase burocratica, hanno già realizzato un logo. La gente sente propria questa grande area verde, il riconoscimento è formale, ma molto importante perché ci permetterà di accedere ai fondi necessari per il miglioramento dell’area».

Il parco Rile, Tenore, Olona, prende il nome dai tre torrenti che attraversano la grande area verde. Il percorso per la nascita di questo parco iniziò ancora cinque anni fa su proposta del comune di Castiglione Olona, il quale, da allora, si mosse sempre in questa direzione organizzando incontri con i sindaci dei diversi comuni interessati. Da allora è stata portata avanti sia la fase burocratica, sia la fase d’informazione ai cittadini.

La Giunta Provinciale ha così riconosciuto nei giorni scorsi la sovracomunalità del Parco Rile Tenore Olona, secondo la normativa regionale che consente alla Provincia di attribuire valore sovracomunale ai parchi istituiti a livello locale. «Si tratta di un riconoscimento importante allo sforzo di tante amministrazioni comunali attente alla valorizzazione e alla tutela del proprio territorio e in particolare alle proprie aree boschive – ricorda l’Assessore Provinciale all’Ambiente, Francesco Pintus - ciò consentirà tra l’altro ai comuni interessati di accedere con maggiore possibilità a risorse pubbliche disponibili sul versante della valorizzazione e manutenzione dei territori».
Il Parco è costituito da un comprensorio ed occupa una serie di vasti terrazzi fluvio-glaciali quasi interamente boscati, attraversati dai torrenti Rile, Tenore e Olona che danno il nome al Parco. Il comprensorio include anche elementi di rilevanza storico culturale di assoluto valore quali l’Abbazia di Torba e le rovine di Castelseprio con la chiesa di Santa Maria Foris Portas.

«Il riconoscimento della sovracomunalità non comporta comunque l’apposizione di vincoli ulteriori al territorio – tiene a precisare l’Assessore provinciale all’Agricoltura, Bruno Specchiarelli - infatti in sede di approvazione, abbiamo inserito una raccomandazione ai Comuni interessati, perché tengano nella dovuta considerazione le numerose aziende agricole presenti sul territorio, affinché questo riconoscimento possa diventare una reale occasione di sviluppo in termini di manutenzione del territorio e multifunzionalità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.