Rsu del Comune sul piede di guerra

Lavoratori e lavoratrici decideranno le tipologie di sciopero di venerdì 31 marzo

Riceviamo e pubblichiamo

Considerata la risposta pervenuta in data 24 marzo, da cui emerge chiaramente che l’amministrazione comunale non ha accettato nessuna delle condizioni minime poste per revocare lo sciopero e sottoscrivere il contratto decentrato, le  R.S.U. del Comune di Gallarate denunciano la rottura delle trattative sindacali in corso, e confermano la proclamazione dello sciopero per venerdì 31 marzo. Le R.S.U., vista l’indisponibilità dell’amministrazione comunale a trattare, ritirano la propria proposta di mediazione inerente il pagamento dell’indennità di responsabilità riconfermando le cifre indicate nella piattaforma approvata dall’assemblea generale dei lavoratori.

Mercoledì 29/03/2006 saranno le lavoratrici ed i lavoratori del Comune di Gallarate a decidere quali mobilitazioni adottare per sostenere la  piattaforma contrattuale e contrastare questa inaccettabile decisione dell’amministrazione. Inoltre ribadiscono fin d’ora, che qualunque tentativo di utilizzare il fondo 2005, in assenza di accordo decentrato, produrrà da parte delle organizzazioni sindacali una immediata azione legale nei confronti dei responsabili.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.