Settimana della cultura al Poldi Pezzoli

Visite guidate ed ingresso agevolato in occasione dell'evento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Il Museo Poldi Pezzoli  aderisce all’ottava edizione della Settimana della Cultura, istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che si tiene dal  2 al 9 aprile 2006.

 

Visite guidate gratuite e ingresso agevolato sono le iniziative proposte ai cittadini e ai turisti che desiderano conoscere meglio le collezioni conservate nelle sale dello storico museo di via Manzoni 12.

 

VISITE GUIDATE GRATUITE

Le donazioni recenti al Museo Poldi Pezzoli è il titolo del percorso attraverso il quale i visitatori possono scoprire alcuni dei capolavori recentemente pervenuti al museo.

Il magnifico ritratto Il Cavaliere in nero di G. B. Moroni, il dipinto  Madonna in trono con il Bambino di Ludovico Brea,  una collezione ventagli che raffigurano alcune tappe del Grand Tour italiano del  XVIII secolo, le sedie intagliate di casa Poldi Pezzoli, le vicissitudini degli oggetti e le vicende dei loro donatori  sono i temi illustrati dai curatori del museo.

 

Gli appuntamenti sono previsti per: 

martedì      4 aprile ore 16.00

giovedì      6 aprile ore 16.00

sabato       8 aprile ore 11.00

domenica  9 aprile ore 16.00

Prenotazione: per partecipare alle visite guidate è necessario prenotare al numero 02.794889

 

INGRESSO AGEVOLATO

Per tutta la settimana, inoltre, sarà effettuata una riduzione del biglietto di ingresso:

 

intero:     da € 7,00  a  € 5,00

ridotto:    da € 5,00  a  € 3,50

ragazzi:   gratuito

(dai 5 ai 12 anni)

 

Il Poldi Pezzoli desidera aderire a questa iniziativa, confermando così il proprio impegno al servizio del pubblico e della comunità per la promozione e diffusione della cultura e della conoscenza dei Beni Culturali. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.