Sottopasso di via Palermo, precisazioni dal Comune

L'eventuale installazione di una telecamera sarebbe a carico delle Ferrovie dello Stato

In riferimento ad alcuni articoli apparsi di recente sui quotidiani locali, l’Amministrazione Commissariale segnala che, quanto al problema della sicurezza nel sottopasso di via Palermo, l’installazione di sistemi di video-sorveglianza con telecamere non era prevista nel progetto di realizzazione del sottopasso.
Dato che il sottopasso (sia l’esistente che il prolungamento realizzato dal Comune) è di proprietà delle Ferrovie dello Stato, sarà lo stesso ente statale a dover autorizzare l’eventuale installazione di telecamere.
Da Palazzo Gilardoni precisano inoltre che esiste una telecamera in Piazza Volontari della Libertà collegata sia con la stessa Polizia locale che con il Commissariato di Polizia; a breve è prevista l’installazione di altre telecamere, una allo stadio Speroni, una a Borsano in piazza Toselli, e una indicativamente in una piazza del centro storico.

Quanto infine alla pulizia del sottopasso di via Palermo, l’Amministrazione ha affidato il servizio ad un’impresa di pulizie che effettuerà il lavaggio due volte al mese (il sottopasso è stato lavato già l’altro ieri) e lo ripulirà con scope due volte alla settimana, fino a fine maggio.
Nel frattempo gli uffici verificheranno la possibilità che la pulizia del sottopasso venga inserita nel nuovo appalto di Agesp.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.