Torna “Fa’ la cosa giusta”, la fiera del consumo critico

Una terza edizione decisamente in grande per l'evento milanese di carattere nazionale. Tra i partecipanti anche la cooperativa Lo stesso cielo

Descrivere “Fa’ la cosa giusta!” come una semplice fiera del mercato equo e solidale è decisamente riduttivo. Perché arrivato alla sua terza edizione l’evento è diventato molto di più, facendo orbitare intorno a sé tantissimi eventi e tematiche “positive”. L’evento si è imposto come il contesto nazionale più importante per l’incontro di realtà, persone, gruppi, associazioni, imprese profit e no profit, enti pubblici che promuovono l’economia solidale e consumatori responsabili.
 
Tutti impegnati intorno a quello che rimane il nucleo degli eventi, la mostra mercato organizzata da Terre di Mezzo nell’area espositiva di SuperstudioPiù, costituita da capannoni industriali restaurati. I cancelli saranno aperti sabato dalle 10 alle 20 e domenica dalle 10 alle 19, ma per le scuole si farà un’eccezione, con l’apertura di venerdì dalle 9 alle 18. Quest’anno gli espositori sono ancora di più, con tanti prodotti ed iniziative che stimoleranno curiosità e coscienza. L’area coperta sarà di 8mila metri quadri, con 230 standisti e 12 aree tematiche. Ci troverete un mondo: botteghe del commercio equo e solidale, aziende agricole che promuovono alimenti biologici ed ecoprodotti, operatori del turismo responsabile, produttori di energia rinnovabile, operatori di servizi di finanza etica e mobilità sostenibile.
 
Non mancherà nemmeno la tecnologia: perché anche i software possono far bene ai paesi in via di sviluppo. Per questo ci saranno aziende che offrono software libero e telefonia solidale.
  
Il tutto in uno spazio rigorosamente “sostenibile”: da quest’anno, infatti, la fiera è stata organizzata ed allestita rispettando coscientemente la regola delle 4R (ridurre, riusare, riciclare e recuperare). Per minimizzare l’impatto ambientale userà materiali duraturi e riutilizzabili più volte, distribuirà solo acqua di rubinetto microfiltrata, userà stoviglie e sacchetti biodegradabili al cento per cento. Inoltre si avvarrà di un conto corrente registrato presso Banca Etica, di un’assicurazione etica Caes e software libero.
 
Insomma, nulla è lasciato al caso, e così dovreste fare anche voi. In questa pagina, infatti, gli organizzatori invitato i visitatori a raggiungerli viaggiando… etico. Riuscite ad andarci in bici? L’occasione è buona, perché le Ciclofficine Popolari d’Italia saranno pronte a sistemarvela gratuitamente. Oppure usate i mezzi pubblici, e se proprio non potete fare a meno dell’auto sfruttatela bene, approfittando del car pooling di Muoversi.
  
Ovviamente tra gli espositori non mancheranno nemmeno quest’anno i varesini. In prima fila la cooperativa “Lo stesso cielo” (in foto lo stand in allestimento). L’attivissimo centro varesino arriverà con le sue t-shirt e tre nuovi gustosissimi prodotti alimentari, creati con la collaborazione della cooperativa sociale “Radici nel Fiume” di Somma Lombardo e la pasticceria artigianale Parinetti di Cocquio. Parliamo delle confetture pere-cacao e mele-cacao e dei primi Brutti e Buoni con oltre il 50% di ingredienti del commercio equo, comprese le noci dell’Amazzonia…
 
Ma oltre alla mostra mercato, come abbiamo accennato, potrete approfittare di decine di eventi collaterali. Aperitivi biologici, ecomobili, appalti etici e art food. Gli incontri e le iniziative collaterali sono tantissimi, e servirebbero moltissime righe per raccontarli tutti. Ma ce ne sono veramente di curiosi e per tutti i gusti, scopriteli in questa pagina dedicata
  
Per altre informazioni sulla mostra, invece, vi rimandiamo al portale ufficiale. oppure a sito www.lostessocielo.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.