Tosi: Per conquistare l’estero serve spirito di squadra

Il commento del consigliere regionale dei Ds al programma per l'internazionalizzazione delle imprese lombarde

Riceviamo e pubblichiamo il commento di Stefano Tosi, consigliere regionale dei Ds al programma per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese lombarde.

La commissione attività produttive del Consiglio regionale ha approvato oggi, con la contrarietà dell’Unione, la proposta di indirizzi per l’anno 2006 per la programmazione degli interventi di promozione internazionale delle piccole e medie imprese lombarde. Un documento deludente che non prevede adeguate risorse e manca della indispensabile innovatività. Solo un milione di euro sono stati posti a bilancio, una cifra assolutamente inadeguata.
È necessario rivedere l’impostazione che frammenta la presenza sui mercati internazionali delle iniziative di promozione del nostro sistema economico.
I DS hanno proposto di ridefinire le misure a sostegno delle capacità di esportazione delle imprese lombarde che è una delle nostre potenzialità fondamentali da sostenere.
Il monitoraggio sull’efficacia delle iniziative regionali, come per la presenza della Regione e Shangai, è assolutamente indispensabile per evitare danni di immagine a tutte le imprese ed al sistema economico lombardo.
I DS ritengono che occorre favorire lo spirito di squadra per aggredire i nostri competitori, non si può sostituire la concretezza con una sola politica di immagine ad uso e consumo elettorale. L’impostazione della Giunta Regionale non favorisce la partecipazione delle aziende ed allontana la possibilità per molte imprese di affrontare il processo di internazionalizzazione.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.