Troppi farmaci 500 medici denunciati alla Corte dei Conti

Interpellanza di Carlo Saffioti (FI) all’assessore Cè, dopo la denuncia di centinaia di medici alla Suprema magistratura

Rivedere il protocollo d’intesa a suo tempo sottoscritto tra l’Assessorato regionale alla Sanità della Lombardia e la Guardia di Finanza.

A chiederlo è il Presidente della Commissione regionale “Attività produttive” Carlo Saffioti (FI), già presidente anche della Commissione regionale “Sanità e assistenza”, che ha rivolto un’interpellanza all’Assessore alla Sanità lombarda Alessandro Cè (LN).

La richiesta di Saffioti prende spunto dalle indagini svolte dalla Guardia di Finanza, che nei giorni scorsi hanno portato alla denuncia alla Corte dei Conti di oltre 500 medici lombardi per eccesso di prescrizione di farmaci.

“Il fatto che responsabile dell’indagine sia stata non l’ASL ma la Guardia di Finanza –evidenzia Saffioti- aveva ingenerato il sospetto che fosse stata scoperta chissà quale grave truffa ai danni della Regione, creando sconcerto nell’opinione pubblica e rischiando di incrinare il rapporto di fiducia tra istituzioni sanitarie e medici. Chiedo pertanto –conclude Saffioti- di rivedere il protocollo d’intesa che abbiamo sottoscritto con la Guardia di Finanza perché l’appropriatezza della prescrizione dei farmaci deve essere affrontata non con metodi statistici da parte degli organi di polizia, ma solo con valutazioni cliniche, da verificare singolarmente caso per caso, da parte delle competenti autorità sanitarie”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.