Turate di nuovo in testa, dietro è bagarre

Licenziato l'allenatore del Saronno, bene Gallaratese, Verbano, Gavirate e Fulgor Cardano. Buon punto per la Caronnese, sconfitte per Tradate, Sestese e Venegono

Il Verbano fa poker e Magni saluta la panchina del Saronno. Questo, insieme alla roboante vittoria del Turate che torna capolista, è quanto emerge dopo la 27° giornata del campionato di Eccellenza, girone A della Lombardia. I rossoneri di Di Marco sono andati a segno quattro volte: dopo l’iniziale vantaggio del solito Livieri, sono piovuti i gol di Cocito, Salerno, Malena e Vavassori. Il presidente degli amaretti Vito Tramacere ha deciso al termine dell’incontro di licenziare l’allenatore della promozione in Eccellenza. Martedì è atteso il nome del successore, Magni se ne va con la squadra al terzo posto. Il Verbano fa un salto in avanti, portandosi solitario al quinto posto con un match da recuperare, in piena corsa per i playoff. Inarrestabile il Turate, che supera in vetta il Sancolombano, battuto da un grintoso Gavirate, anch’esso alle porte delle zone nobili della classifica. Due a uno il finale, gol di Poi e Dallari per i varesotti, Mariani per i lodigiani. A Mozzate, nel derby comasco, il Turate fa un sol boccone dei ragazzi di Belluzzo: 4 a 0, reti di Fava, Anzano, Monaco e Meda e primo posto che torna realtà per lo squadrone di Zilio, che ora ha un punto di vantaggio sul Sancolombano. Affonda il Tradate a Corsico, con due reti di Chiaia: l’ultimo posto è sempre più un dato acquisito per i ragazzi di Enfi, ormai rassegnati alla retrocessione dopo un solo anno di Eccellenza. Buon punto fuori casa per la Caronnese che a Sant’Angelo Lodigiano strappa un uno a uno, pareggiando il gol di Bissutti con Crivellaro. Bene la Gallaratese, che fa bottino pieno a Sesto Calende con un gol del sempreverde Pugliesi, portandosi all’ottavo posto in classifica, in una posizione tranquilla e per il momento al riparo da sorprese playout. In piena lotta per non retrocedere sono invece Fulgor Cardano e Venegono. A spuntarla sono stati gli uomini di Scandroglio, che al quarto risultato utile consecutivo vedono più vicina una salvezza che per lunghi momenti sembrava sfuggire dalle mani dei cardanesi: un applauso alla società che ha creduto nel lavoro dell’allenatore. A Venegono sono andati a segno Oldrini e Liccati per gli ospiti, Millefanti allo scadere per i padroni di casa, penultimi. Per il resto tra Rhodense e Brembio vince la paura (0-0) e la GriNor del’ex portiere professionista Massimiliano Caniato perde in casa contro il Villanterio in un altro infuocato scontro salvezza.

In classifica primo il Turate con 56 punti, seguito a ruota da Sancolombano a 55 e Fbc Saronno a 48. Per i playoff sono in lizza Corsico a 44, Verbano e Gavirate a 42 e Caronnese a 40. Abbastanza tranquille, ma non troppo, Gallaratese a 35 e la coppia Sestese-Mozzatese a 34. Dietro è vera e propria bagarre. Dal Villanterio a quota 33 fino al Venegono a quota 28 sono 7 le squadre che lottano per salvarsi dalla lotteria playout: Brembio a 32, Rhodense, Fulgor e S. Angelo a 30, GriNor a 29, tutte se la giocano per non retrocedere. Quasi spacciato il Tradate, fermo a quota 19 sul fondo della classifica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.