Turismo on line? In Lombardia si usa ancora il telefono

Solo 1 lombardo su 4 prenota col computer rispetto a 1 italiano su 3 Camera di commercio: agli operatori un sito del turismo da personalizzare

Prenotare una vacanza on line? In Lombardia prenotazione e acquisto tramite internet sono ancora poco diffuse. Solo 1 lombardo su 4 (24,5%), infatti, organizza on line le proprie vacanze, meno della media nazionale di 30,2%. Per promuovere il turismo on line arriva la piattaforma ToL. Un progetto innovativo per la realizzazione di un modello di sito di vendita on line di “viaggi tutto compreso” da mettere a disposizione degli operatori. Completo di infrastruttura informatica, organizzazione delle pagine, layout grafico, con tutti i contenuti e moduli obbligatori per legge. Il prototipo verrà distribuito a tutti i tour operator e le agenzie di viaggi della provincia di Milano. L’iniziativa è della Camera di commercio di Milano che ha realizzato la piattaforma tramite la sua azienda speciale CEDCAMERA, che si è avvalsa della collaborazione di LEGAL TECHNOLOGY, una società del Gruppo Imperiali.

Il convegno. Delle prospettive, delle garanzie per i consumatori e della regolazione del mercato del turismo on line si parlerà venerdì 3 marzo 2006 durante il convegno “Turismo on line un modello di piattaforma internet integrata” in Camera di commercio, palazzo Turati, via Meravigli 9b, ore 9.30-12.00.
“È la prima volta in Italia – ha dichiarato Angela Alberti, consigliere della Camera di commercio di Milano – che si offre un contributo operativo allo sviluppo del commercio elettronico, aiutando le imprese del turismo a fare business in internet nel rispetto delle regole. Il valore innovativo dell’iniziativa è testimoniato dall’adesione del mondo delle associazioni e delle  imprese. Un’iniziativa anche a vantaggio dei consumatori per un servizio più moderno, accessibile, rapido, su misura”.
Turismo on line in Italia: alcuni dati. Se internet viene utilizzato soprattutto per raccogliere informazioni e comparare i prezzi dell’offerta turistica, crescono però acquisti e prenotazioni online, aumentate del 40,5% e 63,5% rispettivamente in uno e due anni. Erano il 18,5% del turismo totale nel 2003, sono diventate il 26% nel 2004 ed il 30,2% nel 2005. È quanto emerge da un’elaborazione dell’Osservatorio Turismo della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese, Istat e Isnart – Unioncamere 2005.

Ma il turismo on line non si limita a pacchetti viaggio, biglietti aerei, hotel o ristoranti. Parte di esso ha un aspetto culturale e riguarda la prenotazione di biglietti per l’opera o il teatro, per manifestazioni sportive e mostre. La meta regina delle prenotazioni italiane via internet è il lago (47,5%). Seguono le città d’arte (35,8%) e la campagna (29,2%) mentre sono solo 1 italiano su 5 prenota tramite internet le vacanze al mare (20,5%) o alle terme (19,2%). E on line si prenota anche il 31,4% degli hotel, il 28,5% degli agriturismo, il 21,1% dei villaggi vacanze e il 13,5% dei campeggi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.