Un duello da guardare come un film

Descritto come la sfida televisiva dell’anno, ecco come il faccia a faccia tra i due candidati alla poltrona di Palazzo Chigi verrà seguito (e non) da alcuni volti noti della nostra provincia

In tanti lo preferiranno all’Inter, che dovrà vedersela con l’Ajax; altri non accenderanno nemmeno la televisione. Mentre l’attesa per il faccia a faccia tra Prodi e Berlusconi sta montando, abbiamo chiesto ad alcuni varesini famosi come passeranno questa serata preelettorale, dove i candidati si giocano parte dei voti che usciranno dalle urne il prossimo 10 aprile.
Tra i volti noti della nostra provincia abbiamo interpellato “I fichi d’India”.

Alla domanda “seguirete il face to face Berlusconi-Prodi questa sera?” la risposta di Bruno Arena (nella foto, assieme a Max Cavallari), uno dei due comici, è stata categorica. «A noi Fichi non interessa. Personalmente questa sera niente mi impedirà di guardare l’Inter». Anche Mauro della Porta Raffo (nella foto qui sotto) “gran pignolo”, giornalista e opinionista preferirà un buon libro al confronto televisivo. Motivo? «Sarà noiosissimo» dice «in questi dibattiti non ci sarà il pubblico e non si devono mostrare le  emozioni. Praticamente saranno due monologhi e i due sfidanti non interagiranno tra loro. Credo inoltre che il duello in tv non sposterà per nulla il voto della gente».

Completamente diversa l’opinione di Matteo Bordone, voce di Radio2 per il programma “Dispenser”: «Sono in trepidante attesa» dice, «guarderò il dibattito televisivo in casa di amici. La cena era programmata da tempo, ma visto che si è aggiunto questo evento mediatico, accenderemo sicuramente la tv. Mi aspetto qualunque cosa dal dibattito di questa sera –  conclude Bordone – e me lo guarderò come un film».
Tra coloro che guarderanno il confronto ci sarà anche
Franco Ferraro (foto), giornalista televisivo attualmente caporedattore di SkyTg24. «Questa sera sarò davanti allo schermo, anche per motivi professionali. Sto preparando un servizio nel quale ripercorro alcuni faccia a faccia degli anni scorsi in Europa e negli Stati Uniti dal quale traspare che il politico al Governo di solito ci rimette. Anche per questo credo che il dibattito di oggi non sarà decisivo per le sorti elettorali anche se senza dubbio il duello rappresenta un caso mediatico».

Tra gli sportivi davanti alla tv ci sarà pure la bandiera del basket varesino, Cecco Vescovi. «Penso proprio che seguirò il confronto, ma non mi aspetto che faccia cambiare idea agli italiani. Secondo me chi ha già deciso per chi votare non si farà condizionare da quanto accadrà in studio, anche se c’è di sicuro una certa curiosità intorno a ciò».

Diversa invece la scelta di Elia Luini (foto), pluricampione del mondo di canottaggio: «Non mi interesso più di tanto di politica, quindi non lo seguirò, anche perché non amo passare le serate davanti alla televisione. Comunque mi tengo informato attraverso i telegiornali e quando sarà il momento andrò a votare: tempo per decidere ce n’è ancora».

Sarah Maestri (nella foto qui sotto), giovane attrice luinese che sta vivendo la sua favola grazie al successo del film «Notte prima degli esami» in cui è co-protagonista, questa sera preferirà al duello tra i due contendenti un sano spettacolo della pungente Paola Cortellesi in scena con il suo ultimo spettacolo “Gli ultimi saranno gli ultimi”:  «La politica non mi interessa molto – ha detto la giovane attrice – mentre non si può mancare ad uno spettacolo della grande Cortellesi, se fossi rimasta a casa mi sarebbe toccato vederlo».
Di un’idea diversa, invece, il più che navigato Nanni Svampa, storico componente dei Gufi e protagonista indiscusso del cabaret milanese, che lo seguirà dalla sua bella casa di Porto Valtravaglia: «Non mi aspetto molto da questo duello – ha detto Nanni Svampa – mi basta che mi parlino del loro programma e, magari, del turismo come vera risorsa di questo paese dato che non se ne parla più da non so quanto».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.