Un nuovo spazio per la cultura

Ha aperto i battenti il 9 marzo la libreria "Runde Taarn", primo punto di incontro dell'omonima casa editrice

Un nuovo spazio culturale, una libreria a misura di lettore, ma anche una vetrina per realtà editoriali minori. Questo vuole essere, nelle intenzioni dei fondatori, la nuova libreria "Runde Taarn" (nella foto) che  ha aperto i battenti lo scorso 9 marzo in via Clerici, a Gerenzano.

"In linea con la filosofia che ha da sempre animato la Runde Taarn edizionispiegano i soci fondatori – abbiamo voluto intraprendere questo nuovo e ambizioso progetto: creare una libreria a misura di lettore. Infatti l’apertura della libreria Runde Taarn permetterà non solo di poter dare ampio spazio ai titoli pubblicati dalla casa editrice ma anche di poter dare visibilità ad altre realtà editoriale minori o di nicchia che normalmente non trovano ampio spazio nelle librerie convenzionali".

La piccola ma attiva casa editrice, nata con sede ad Olgiate Olona nel 2004 e trasferitasi a Gerenzano nell’agosto dell’anno scorso,  nasce con presupposti particolari. "Fondare una casa editrice significa anzitutto scegliere una linea di condotta ed uno stile editoriale – spiegano Cecilia, Stefano e Roberto – Noi di Runde Taarn abbiamo voluto mettere al centro di tutto la persona. E’ al centro delle nostre attenzioni il lettore, che per noi è il miglior amico ma anche il critico più severo. Per questo abbiamo scelto di realizzare libri in edizioni di buon livello, ma che non costassero un patrimonio, perché è anche permettendo ai libri di essere venduti a prezzi accessibili che si favorisce la diffusione della cultura. Allo stesso modo abbiamo messo al centro dei nostri sforzi anche gli autori, che per noi sono anzitutto persone che hanno qualcosa da raccontare attraverso i loro scritti e le loro esperienze. Per noi è importane ascoltarli sino in fondo, capire le loro motivazioni ed i loro obiettivi, ed aiutarli a raggiungerli, stando sempre accanto a loro, passo dopo passo, nella costante crescita umana e culturale".

"Al centro delle nostre fatiche c’è anche chi i libri li vende – concludono i tre soci – perché anche i librai hanno un ruolo fondamentale nella diffusione della cultura. Ed è per questo che come casa editrice abbiamo creato un pacchetto di servizi appositi che permette a tutte le librerie di poter esporre anche libri di autori sconosciuti senza dover rischiare nemmeno un centesimo di euro. Per noi di Runde Taarn ciò che conta davvero è creare le giuste sinergie, affinché autori, noi come editori, librai ed il pubblico, tutti insieme, si possa far crescere la passione per la buona cultura".

Tra le prime iniziative promosse dalla casa editrice la partecipazione, domenica 26 marzo all’Opend day della Biblioteca di Gerenzano, con una kermesse culturale intitolata "Viaggiare, non partire", realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, e gli incontri con l’autore che si apriranno sabato 25 marzo con Maria Grazia Magni che presenta la sua ultima raccolta di racconti intitolata "La ragazza dai capelli corvini" (alle ore 16,30 nella sede della libreria, in via Clerici).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.