Varese, otto all’alba con il CasteggioBroni

Trasferta insidiosa per i biancorossi, che scoprono di avere tifosi in Giappone. Cunati infortunato, Troiano squalificato. Solbiatese in attesa del Giaveno

Otto giornate dalla fine, otto punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice. Il Varese 1910 si recherà a Broni domenica con in mente una sola cosa: vincere per fare un altro passo verso quel traguardo chiamato Serie C2, l’obiettivo per il quale si lavora da otto (guardacaso) mesi.

Da Masnago il ritornello è quello di sempre: «Siamo padroni del nostro destino, ogni domenica per noi sarà una finale». Lo dicono tutti, da Luca Sogliano, a Mangia, ai giocatori, ed è giusto così: la fiducia costruita a suon di risultati va coltivata, rafforzata, puntellata ad ogni occasione, soprattutto in un momento in cui l’Uso Calcio potrebbe aver perso un po’ del proprio mordente con la netta sconfitta patita a Saluzzo.
Il problema tecnico che deve affrontare Mangia in vista del CasteggioBroni è quello della sostituzione di Alessandro Troiano, fermato per un turno dal giudice sportivo. Tre le soluzioni possibili: inserire al suo posto Luca Palazzo (nella foto), Mirko Antonelli o spostare in quella posizione capitan Macchi, con schieramento in difesa di Pascuccio. Oltre al mediano Devis Mangia dovrà fare a meno di Marco Cunati, che risente di una tendinite al piede; tutti "abili e arruolati" gli altri biancorossi, compresi quelli (Bilardo e Sehic) che avevano accusato qualche piccolo problema dopo l’ultima partita.

Intanto il Varese ha ricevuto l’incoraggiamento di alcuni tifosi speciali che trepidano per i colori biancorossi anche a migliaia di chilometri di distanza. Parliamo della famiglia di Nobuyuki Tamura (nella foto), che si è fatta ritrarre con tanto di felpa e sciarpa della società davanti al castello di Odawara, uno dei più apprezzati del Sol Levante.

CasteggioBroni-Varese è in programma per domenica alle 14,30 e sarà arbitrata dal signor al signor Grassi, assistito da Salierno e De Renzo.
La Solbiatese (assenti gli squalificati Aliotta e Finazzi e l’infortunato Frittoli) ospita al "Chinetti" il Giaveno; arbitrerà Vitali con guardalinee Ferretti e Adorni. L’Uso Calcio invece attende nel proprio "fortino" il Vado: attenzione allo scontro tra bomber Tarallo-Grabinski.

CastBroni – Varese (probabile formazione)
Dei Forti; Pisano, Cozzi, Dionisi, Macchi; Bortolotto, Confeggi, Palazzo (Antonelli), Lepore; Sehic, Corallo. All. Mangia.
A disp.: Verderame, Pascuccio, Antonelli, M. Fernandez, Marelli, Bilardo, Ramacciotti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.