Verbano avanti a tavolino, domina il Turate

Un errore dell'allenatore Maroni costa caro alla Sestese. Pareggiano Saronno e Fulgor, vittorie per Gavirate, Gallaratese e Caronnese, cadono Tradate e Venegono

Domenica all’insegna del giallo in Eccellenza. Un errore marchiano e banale costa un punticino d’oro alla Sestese e vale tre punti preziosissimi per il Verbano. È il 35’ del secondo tempo, mister Maroni fa entrare Soldati e Visentin per Colombo e Simonatto. Pochi secondi dopo la panchina della Sestese si accorge dell’errore e cala il gelo e la disperazione: c’è un solo ’86 in campo, la partita è quasi sicuramente persa a tavolino. Il campo aveva detto che le due squadre si equivalgono, nonostante la classifica veda il Verbano nelle posizioni alte e la Sestese a metà. Il ds dei rossoneri ha già annunciato l’ovvio ricorso, per la Sestese pochissime speranze di scamparla. A pagare per tutti potrebbe essere l’allenatore Maroni, responsabile del disguido.

In testa regge il primato del Turate, vittorioso per 1 a 0 in casa col Corsico, grazie alla rete di Monaco. Il Sancolombano rallenta, racimolando un solo punto contro la GriNor: 3-3 il finale, con un grande Tolentino a far sorridere mister Caniato con una doppietta. Anche il Saronno si ferma, nonostante il cambio di allenatore: Palermo non è andato oltre lo 0-0 a Villanterio. Il Verbano, vincendo il recupero contro la GriNor, potrebbe portarsi ad un solo punto dal terzo posto, ora ad appannaggio degli amaretti. Buon pareggio per la Fulgor Cardano, che impatta in casa contro la Mozzatese per 2 a 2: reti di Liccati e Grssi per i varesini, doppietta del redivivo Ghimenton per i comaschi. Bel successo della Caronnese, che si avvicina alla zona nobile con il 3-1 sulla Rhodense, passata in vantaggio con Delli Muti, ma raggiunta e doppiata dai gol di Colombo (2) e Crivellaro. Cade, e male, il Venegono: 4 a 0 a Brembio, penultimo posto a due punti dalla salvezza.

Sogna il Gavirate, sprofonda il Tradate. Il derby varesino finisce 3 a 1 all’Uslenghi, gol di Squizzato, Dallari e Poi per gli uomini di Roncari dopo il rigore iniziale di Amato. Il Gavirate è ora al quarto posto, in pena corsa per i playoff in compagnia di Saronno e Verbano, mentre per il Tradate la retrocessione è, quasi, (amara) realtà. Grande prestazione infine per la Gallaratese, che regola con un sonoro 4 a 1 il Sant’Angelo, grazie alle reti di Miele, Realini, De Nigris e Pugliesi. I biancoblu sono ora tranquilli a metà classifica.

In graduatoria Turate sempre più primo a quota 59. Per i playoff  sicuro il Sancolombano a 56, che non ha abbandonato le speranze di vittoria, mentre si giocano i rimanenti tre posti Saronno a 49, Gavirate a 45, Corsico a 44, Caronnese e Verbano a 43, con i rossoneri favoriti perché hanno virtualmente due punti in più per la vittoria a tavolino con la Sestese e tre potenziali punti per il recupero con la GriNor. A metà stazionano Gallaratese e Sestese, rispettivamente a 38 e 36 punti. Rischiano poco Mozzatese e Brembio, ferme a 35 e Villanterio a 34. In fondo alla classifica lottano per evitare i playout Fulgor Cardano a 31, GriNor, Rhodense e Sant’Angelo a 30 e Venegono a 29. Quasi spacciato il Tradate, arenato sul fondo a 22 punti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.